SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La polemica politica in vista delle elezioni amministrative del 5 giugno continua a riguardare strettamente i temi della sanità, con particolare riferimento all’ipotesi, attualmente solo tale, di un ospedale unico per tutto il Piceno.

Orgoglio Sambenedettese, lista a supporto della candidatura a sindaco di Giorgio De Vecchis, interviene sull’argomento: “La città di San Benedetto e tutto il comprensorio che abbraccia in termini di utenza/territorio non può perdere una struttura sanitaria costiera munita di tutti i collegamenti stradali ed autostradali. Sosteniamo pertanto che l’ospedale unico può essere previsto solo nella locazione che risponde alle maggiori esigenze dei cittadini”.

“Nessuno crede alla favola del deputato Agostini il quale asserisce che la locazione deve essere scelta dai tecnici nascondendosi dietro ad un dito. Si esprima Perazzoli e dica se è d’accordo con noi a realizzare l’ospedale unico nel territorio di Monteprandone. Lo stesso dicasi per Piunti e si esprima sullo stesso argomento e faccia sapere alla città se ha un pensiero diverso dal sindaco di Ascoli il quale ipotizza l’ospedale unico nello stesso Mazzoni esistente. Noi sosterremo con forza la centralità della sanità costiera sul baricentro di San Benedetto. Ci appelliamo oltretutto al Direttore Asur 5 al fine di conoscere quali iniziative sta ponendo in campo per sopperire alla carenza sanitaria che si profilerebbe da quanto appreso dalla stampa sulla situazione della clinica Stella Maris. Ed alle porte della stagione estiva quali iniziative di potenziamento siano state previste per affrontare l’aumento dei flussi di popolazione” conclude la nota

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.454 volte, 1 oggi)