GROTTAMMARE – Più sport, meno sale, zuccheri e condimenti. E’ questo l’obiettivo educativo che intende raggiungere l’Unione sportiva Acli, con la collaborazione scientifica dell‘Università di Chieti, attivando un percorso formativo che coinvolge i professionisti della salute di tutta Italia. Dopo Bologna e Salerno, sarà Grottammare a ospitare un’altra importante tappa con il congresso dal titolo “La promozione dell’attività fisica e la corretta alimentazione per la prevenzione dei tumori.

“Il beneficio dello sport perfino durante la chemio è stato recentemente confermato –dichiarano i promotori del congresso – da uno studio del Netherlands Cancer Institute: le donne che seguono un programma di allenamento nel corso dei trattamenti chemioterapici mostrano minori effetti collaterali come affaticamento, nausea, dolore e ridotta funzionalità fisica. Non solo. Oltre ad alleviare questi sintomi, lo sport fa tollerare meglio la chemio riducendo la necessità di ricorrere ad un aggiustamento delle dosi, cosa che invece succede quando le pazienti non riescono a sopportare a lungo gli effetti collaterali delle terapie. Si tratta di miglioramenti che per una persona sana non significano molto ma hanno un valore enorme per chi si sottopone ogni giorno a trattamenti così “pesanti” dal punto di vista fisico e mentale. Di questo e del ruolo della corretta alimentazione discuteranno gli esperti partecipanti al congresso in cui sono previsti anche crediti formativi per le professioni sani sanitarie. L’iscrizione è gratuita e può essere inviata a: sportsalute.usacli@acli.it o visitando il sitowww.usacli.org.

Il programma della manifestazione, che si svolgerà presso il residence Le Terrazze dalle ore 14 alle ore 20,30, prevede la partecipazione di docenti di livello nazionale che si occuperanno dei temi del congresso.

Il corso di Aggiornamento è accreditato ECM per le seguenti professioni sanitarie: medico chirurgo, dietista, biologo, veterinario, odontoiatra, fisioterapista, psicologo, farmacista, infermiere, infermiere pediatrico, assistente sanitario, educatore  professionale, terapista occupazionale, igienista dentale.

Sono invitati a partecipare (senza crediti ECM)): laureati in scienze motorie, istruttori e dirigenti sportivi, professionisti del benessere e della prevenzione, altre professioni sanitarie e sociali.

 

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 233 volte, 1 oggi)