IN EDICOLA OGNI LUNEDI’ NELL’EDIZIONE CARTACEA

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il nome della Riviera delle Palme risuona ancora alto sulle pedane internazionali di ginnastica artistica femminile: Maria Vittoria Cocciolo della World Sporting Academy di San Benedetto del Tronto è stata convocata dal Direttore Tecnico Nazionale Enrico Casella a partecipare all’incontro internazionale di Carpiano, che ha visto sfidarsi le Nazionali Juniores di Italia – in pedana con due squadre – Gran Bretagna e Germania.

La classifica finale è stata dominata dalla Gran Bretagna con 215.650, davanti all’Italia Squadra B (215.500), all’Italia Squadra A (215.200) e alla Germania (203.950). Maria Vittoria Cocciolo ha gareggiato nella Squadra A e ha portato a termine una gara molto buona, piazzandosi quarta tra le italiane e settima tra tutte. Questi i punteggi della ginnasta sambenedettese: parallele 13.050, trave 12.150, corpo libero 13.800, volteggio 14.500.

Una prestazione che è valsa a Maria Vittoria Cocciolo la convocazione all’allenamento collegiale nazionale prima degli Europei di Berna (Svizzera), che si svolgeranno dal 25 maggio al 5 giugno. Molto soddisfatti i Tecnici Jean-Carlo Mattoni ed Elena Konyukhova: “Sarebbe arrivata terza tra tutte le partecipanti se non fosse caduta alla trave – dice Jean-Carlo Mattoni – ma va bene così”.

Nel frattempo, in quel di Fermo, nel corso del Campionato nazionale di categoria L2 di ginnastica artistica femminile, Rebecca Morè si è posizionata all’ottavo posto nella classifica nazionale, centrando il target che gli allenatori avevano stabilito fin dall’inizio, ossia quello di rientrare fra le migliori dieci L2 d’Italia. Senza la caduta dalla trave sarebbe stata terza, ma è stata comunque una gara ben condotta quella della atleta di nove anni e mezzo della World Sporting Academy, accompagnata a Fermo da Jessica Hélène Mattoni.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 485 volte, 1 oggi)