SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sarà in Senegal dal 21 al 24 maggio una delegazione del Comune di San Benedetto guidata dal sindaco Giovanni Gaspari. Cuore della missione sarà la cerimonia di inaugurazione della scuola elementare del villaggio di Deni Malick Gueye, nel comune di Diammadio, a circa 40 km dalla capitale.

La scuola è stata ampliata e ristrutturata anche grazie al contributo di 20 mila euro erogato dal Comune e ai fondi raccolti dalle scuole elementari cittadine tra il 2010 e il 2011. L’iniziativa si chiamava ”progetto Deni”, dal nome del villaggio, fu proposta dall’associazione di solidarietà e cooperazione internazionale “Terre des Egales” e fu coordinata e seguita passo per passo dal compianto Domenico Mozzoni, medico, assessore comunale dell’epoca, scomparso nel gennaio scorso. E proprio a Domenico Mozzoni sarà intitolata la scuola e lo scoprimento della targa avverrà alla presenza della moglie di Mozzoni, sig.ra Anna Maria, della sorella e dei figli. Faranno parte della delegazione anche il capo della segreteria del sindaco Guido Renzi e Giacomo Perotti in rappresentanza della marineria sambenedettese, a testimonianza dell’epopea della pesca oceanica che vide per anni tanti marittimi operare nelle acque senegalesi.

Nell’ambito della missione sono previsti anche incontri con la Municipalità di Dakar e con rappresentanti dell’assemblea legislativa del Senegal per contraccambiare la visita compiuta alcuni anni fa da esponenti istituzionali di quel Paese proprio per sostenere il “progetto “Deni”.

Va ricordato che il villaggio è stato per lungo tempo sprovvisto di qualsiasi servizio scolastico e i bambini della zona, per avere un’istruzione, dovevano compiere ogni giorno 8 chilometri a piedi.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 304 volte, 1 oggi)