SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Tribunale di Ascoli Piceno ha deciso la condanna per 26 persone riguardo al processo per il traffico internazionale di sostanze stupefacenti proveniente da paesi europei come Grecia, Olanda e Albania.

La droga giungeva nelle province di Ascoli e Teramo per la vendita illecita. 16 persone sono state assolte.

L’inchiesta era stata avviata dalla Guardia di Finanza e dal Dda di Ancona. Le indagini partirono a fine 2012 dopo che in Grecia fu sequestrato un camper (con a bordo una coppia di Grottammare) poiché dalla perquisizione erano saltati fuori quasi 60 chili di hashish. Quando il mezzo fu dissequestrato e rientrò ad Ancona, saltarono fuori altri cento chili della sostanza stupefacente dai controlli della dogana.

Da quella vicenda furono avviate indagini che rivelarono un enorme traffico di droga che giungeva in Italia da varie parti d’Europa.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 959 volte, 1 oggi)