SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Notte, quella tra il 14 e il 15 maggio, difficile per la Riviera. A San Benedetto del Tronto si sono verificati episodi poco edificanti. Sul lungomare si è verificata una zuffa tra varie persone iniziata prima in un locale e poi sfociata all’esterno. La vigilanza privata ha ripristinato l’ordine poco prima dell’arrivo dei carabinieri.

In un locale sono arrivate delle segnalazioni di furti ai danni di alcuni clienti. I presunti ladri abbracciavano alcune persone, fingendosi ubriachi, compiendo l’atto criminale. Sono state individuate dai militari due persone e portate in caserma per accertamenti. Si tratta di un 25enne marocchino e un 30enne tunisino, entrambi residenti a Martinsicuro. Ai due non sono stati rinvenuti oggetti trafugati ma soltanto un Iphone senza scheda di dubbia provenienza. Però a uno di loro è stato trovato un coltello di circa 16 centimetri considerato illegale mentre l’altro era colpito da un divieto di ritorno. Sono stati denunciati per porto abusivo d’armi e inottemperanza al provvedimento restrittivo.

Al centro di San Benedetto del Tronto il portone di un edificio è rimasto seriamente danneggiato da ignoti. Gli autori dell’atto vandalico sarebbero stati ripresi da alcune telecamere di videosorveglianza.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.675 volte, 1 oggi)