SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sono 12 uomini e 12 donne i rappresentanti della lista Ripartiamo da zero con De Vecchis. Non si tratta di numeri casuali per il candidato sindaco che spiega: “Noi siamo qualcosa di diverso. Le donne sono state molto partecipi perché il nostro approccio è stato pragmatico”.

Nella giornata di presentazione della lista civica Ripartiamo da zero con De Vecchis, la candidatura del dottore commercialista arriva come alternativa a chi “non ha mai dimostrato di essere un buon amministratore”. La campana suona per Paolo Perazzoli che, spiega il candidato, “non ha saputo gestire una piccola impresa para-privata usata come parcheggio di partito”. “Non vedo come – aggiunge l’ex consigliere comunale di An – possa amministrare il settore pubblico”.

De Vecchis ha anche parole per la sorte della lista pentastellata: “Ci dispiace per i grillini ma siamo diversi da loro. Noi partiamo dal basso mentre loro usano una struttura verticistica”.

La lista appare unanime sul da farsi in caso di ballottaggio tra i candidati di sinistra: “Non esiste nella nostra ottica di influenzare un elettorato che deve restare libero. Inoltre se ci sarà un ballottaggio sarà tra noi e Perazzoli e vinceremo”. I cittadini devono partecipare “potendo scegliere in un confronto reale tra i candidati sindaci”. L’invito è quindi alla cooperazione su più piani senza escludere l’opposizione.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.458 volte, 1 oggi)