SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Alle urne pure il 6 giugno. La proposta arriva dal Ministro dell’Interno Angelino Alfano, che chiederà al Governo di estendere il voto al giorno successivo la data inizialmente stabilità.

La modifica, se approvata, riguarderà anche l’eventuale ballottaggio, che si terrà il 19 e 20 giugno.

Cinque anni fa i seggi furono aperti la domenica e il lunedì, fino alle ore 15. Stavolta, la tornata elettorale potrebbe risentire del ponte del 2 giugno, con la Festa della Repubblica che cade di giovedì. Il rischio di un’astensione elevata è di conseguenza alto.

Qualora le date venissero riviste, i candidati sindaco e consiglieri si ritroverebbero in casa santini e manifesti muniti di indicazioni errate. Non tutti: c’è infatti chi, ingannato dai precedenti, aveva previsto a priori le elezioni il 5 e 6 giugno.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 797 volte, 1 oggi)