GROTTAMMARE –  All’indomani del conseguimento della 18ma Bandiera Blu Fee l’amministrazione comunale di Grottammare prevede due interventi di manutenzione straordinaria ai fossi Sgariglia e Delle Tavole.

I lavori sono stati deliberati martedì scorso e verranno affidati a una ditta esterna per un importo di 5000 euro più iva.

I fossi Sgariglia e Delle Tavole sono i più grandi collettori idrici della zona sud di Grottammare.

L’importanza dell’intervento di ripulitura va letta anche nell’obiettivo di consentire una migliore indagine sull’asta del corso d’acqua, sia per tenerne sotto controllo la qualità delle acque stesse che per l’eventuale messa a norma degli argini.

L’ottenimento di una ulteriore Bandiera Blu, infatti, spinge di anno in anno a perfezionare le attività di manutenzione e verifica degli standard di qualità del territorio, di cui i parametri legati allo  stato di salute delle acque sono aspetto determinante.

I lavori prenderanno in considerazione il tratto urbano dei fossi, individuato dal mare alla Statale Adriatica, che è di competenza comunale (compete al Consorzio di Bonifica Marche il tratto extraurbano).

Le piccole opere sono alla base della vivibilità cittadina e, dunque, rappresentano l’ordinaria amministrazione del servizio Manutenzioni, fa notare in sintesi il sindaco Enrico Piergallini, che aggiunge: “Vale la pena di puntare l’attenzione anche su simili progetti  per far capire alla cittadinanza quante spese occorrano per mantenere in sicurezza e in ordine la città soprattutto dal punto di vista geologico. Non sono grandi opere che sorprendono, ma sono interventi necessari  per garantire il migliore funzionamento della città”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 140 volte, 1 oggi)