ENTE TURISTICO UNICO. Alla fine della conferenza stampa (clicca qui) che annunciava l’accorpamento di più associazioni in PICENO dmo, mi sono sentito in dovere di esprimere alcune mie riflessioni:

Nessuno può essere più contento di me per quanto sta avvenendo in questo momento. Come ricordava Marcelli (componente di Piceno sin dalla sua nascita) sono stato il primo a chiedere la formazione di un ente unico che si assuma in prima persona tutte le responsabilità del turismo piceno (pare che anche il Comune di Ascoli stia per aderire). In effetti la chiedo da 25 anni. Sono altresì contento perché Piceno Dmo potrebbe fare da volano ad una vera fusione dei comuni interessati. Auguro tanta fortuna alla nuova ‘associazione’ con le parole: fosse che fosse la volta buona. Che rivolgo anche al rappresentante regionale Urbinati affinché le sue belle promesse vengano imposte ai nordisti delle Marche che finora hanno tenuto il Piceno in scarsissima considerazione. Capisco perfettamente che, come non è stato facile per Perazzoli, non lo sarà nemmeno per lui e Giorgini. Se, però, ci provano veramente,  il contributo del nostro giornale sarà assoluto.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 331 volte, 1 oggi)