SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In vista delle elezioni amministrative del 5 giugno, gli elettori affetti da gravissime infermità, tali che l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano risulti impossibile, anche con l’ausilio del servizio di trasporto pubblico organizzato per portatori di handicap, e gli elettori affetti da gravi infermità che si trovino in condizioni di dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali tali da impedirne l’allontanamento dall’abitazione in cui dimorano, sono ammessi al voto a domicilio.

La comunicazione va fatta entro il 16 maggio al Comune nelle cui liste elettorali si è iscritti allegando una dichiarazione in carta libera attestante la volontà di esprimere il voto presso l’abitazione. Vanno allegate copia della tessera elettorale e un certificato medico rilasciato dall’ASUR in data non anteriore al quarantacinquesimo giorno antecedente la data della votazione che attesti le condizioni di infermità con prognosi di almeno sessanta giorni decorrenti dalla data di rilascio del certificato, ovvero delle condizioni della dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali.

Se sulla tessera elettorale non è già inserita l’annotazione del diritto al voto assistito, il certificato deve attestare l’eventuale necessità di un accompagnatore per l’esercizio del voto.

Si ricorda comunque che il Comune ha organizzato il servizio di trasporto per elettori impossibilitati a raggiungere autonomamente il seggio per disabilità o deambulazione gravemente ridotta. Il servizio funzionerà con gli stessi orari di apertura dei seggi.

Per ogni ulteriore informazione rivolgersi all’ufficio elettorale, tel. 0735 794502 – 543, e-mail elettorale@comunesbt.it.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 218 volte, 1 oggi)