TERAMO– Le interviste ai protagonisti della partita odierna, ultimo impegno stagionale,  finita 4 a zero per i rossoblu.

Franco Fedeli: Finale col botto,  ottima partita,  nonostante fosse l’ultima gara l’abbiamo condotta bene.  Da adesso si pensa al futuro,  ho parlato con Reginaldo e siano d’accordo su tutto col ragazzo che ha detto di voler rimanere in riviera. Speriamo ora che il procuratore non si metta in mezzo chiedendo la luna. Ds?  Se ne sono proposti tanti ma visto che molti sono ancora impegnati nei rispettivi campionati al momento non è una necessità impellente.  Il cinquanta per cento della squadra verrà confermata,  compreso Sorrentino.  Di Massimo e Ridolfi?  Il primo l’ho richiesto ufficialmente mentre il secondo sarà a San Benedetto in settimana.

Ottavio Palladini: Ottima partita soprattutto degli uomini lì davanti da Sorrentino a Fioretti passando per Titone. Tutti bei gol oggi poi,  venuti da ottime esecuzioni e da una gran qualità di gioco. Mi è piaciuto anche Candellori,  bene tutti insomma sono felice di aver dimostrato anche nell’ultimo impegno che siamo la squadra prima della classe,  primi per merito.  La partita più importante della stagione?  Quella di Matelica sicuramente ma anche contro la Folgore in casa e all’andata col San Nicolò.

Marco Pezzotti: Noi abbiamo fatto la nostra gara,  ben concentrati sulla prestazione con la vittoria in mente.  Non volevamo fare la figuraccia occorsa contro il Chieti,  adesso andiamo dritti alla Poule scudetto e vinciamo anche le prossime quattro gare per una questione di orgoglio e prestigio.  Se rimarrò anche l’anno prossimo? Ho parlato con la società e tutto pare andare in questa direzione.

Massimo Epifani: Avevo avvertito i miei che con una prestazione al di sotto dei nostri standard e senza correre avremmo perso nettamente.  È andata come previsto purtroppo,  di certo mi prendo la responsabilità per il fatto che i ragazzi hanno evidentemente staccato la spina.  Complimenti alla samb e per quanto ci riguarda non dimentichiamo da dove veniamo e l’ottimo campionato fatto.

Alessio Tagliaferri: Sono felice per la vittoria di oggi e più in generale per l’annata vissuta con la squadra.  Per me è stata una stagione particolare con più presenze nella prima fase e qualche minuto in più sul finale di stagione,  è stata insomma una stagione con alti e bassi ma comunque importante per la mia crescita.  Spero di rimanere anche l’anno prossimo,  ne parlerò con Andrea Fedeli nei prossimi giorni e staremo a vedere.

Mario Titone: Oggi sono sceso in campo per giocare con la squadra e non per la gloria personale,  il diciannovesimo gol è comunque arrivato e come per gli altri il merito va dato anche ai miei compagni. È la mia stagione migliore da calciatore,  voglio rimanere,  voglio essere protagonista e migliorarmi ma ora devo aspettare che la società mi chiami e poi valuteremo le condizioni e il progetto che mi sottoporranno.  So ciò che valgo e so di volermi misurare con la Lega-Pro.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.450 volte, 1 oggi)