PORTO SAN GIORGIO – Episodio di criminalità sventato dalle Forze dell’Ordine. I carabinieri di Porto San Giorgio, dopo una segnalazione, hanno denunciato tre individui stranieri (due ragazzi e una ragazza).

I giovani utilizzavano la “truffa della forchetta” per cercare di trafugare i soldi dal postamat. Inserendo questa sorta di forchetta nella fessura, i soldi restavano bloccati all’interno. I ragazzi agivano quando gli utenti degli uffici postali si allontavano raccogliendo il denaro rimasto.

Però qualche utente ha segnalato l’anomalia ai carabinieri che hanno sorpreso i giovani nei pressi di un ufficio postale di Porto San Giorgio sottoponendoli a una perquisizione veicolare e personale. In auto è stata ritrovata la “forchetta”. Sono stati deferiti per furto aggravato e danneggiamento.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.743 volte, 1 oggi)