SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giorgio De Vecchis e la sua lista civica per le elezioni a San Benedetto, Orgoglio Sambenedettese, prendono posizione in merito alla “vicenda giudiziaria in capo alla Sanità marchigiana che pone in evidenza un vulnus molto preoccupante in merito alla credibilità politico istituzionale, in un silenzio politico da destra a sinistra a dir poco assordante”.

“La politica dovrebbe essere garante del cittadino e rivedere le proprie scelte di indirizzo perché in primis è la salute che va tutelata – continua De Vecchis – La maggioranza della popolazione verte in grande difficoltà economica tanto che rinuncia a curarsi ma le liste di attesa rimangono un problema irrisolto e soppiantate dalle visite a pagamento privatistica. Leggiamo dalla stampa sulla grande inchiesta condotta dalla Procura della Repubblica di Ancona e che avrebbe coinvolto alcuni vertici della sanità marchigiana insieme ad una società privata. Siamo sconcertati ed indignati per quanto appreso perché tutto ciò avviene in un contesto pubblico sanitario carente nel dare risposte ai cittadini, e da questo non è immune l’Asur 5”.

“Così che i cittadini sono costretti ad assistere a vicende giudiziarie, dove la Procura farà indubbiamente il suo decorso, piuttosto che vedersi risolvere problemi di salute. Si chiudono i punti nascita regionali, si investe nel miraggio delle case della salute ma evidentemente le priorità nella sanità marchigiana sono ben altre” conclude il candidato sindaco.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 605 volte, 1 oggi)