SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Blitz delle Forze dell’Ordine. In data 2 aprile personale del Norm della Compagnia Carabinieri di San Benedetto del Tronto coadiuvato da personale della Squadra Volanti del Commissariato di San Benedetto del Tronto interveniva presso un bar di via Mare a Porto D’Ascoli per sedare una violenta lite tra due giovani in evidente stato di alterazione alcolica.

Quando giungevano gli agenti i giovani si stavano colpendo con calci e pugni. In quell’occasione venivano identificate altre tre persone tutte gravate da precedenti di polizia per stupefacenti, reati contro il patrimonio e segnalati per motivi di ordine pubblico in occasione di eventi sportivi.

Le Forze dell’Ordine in altre occasioni avevano proceduto al controllo degli avventori dell’esercizio commerciale. La maggior parte di essi risultava avere precedenti per reati in materia di stupefacenti, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lancio di materiale pericoloso in occasione di manifestazioni sportive, porto abusivo di armi, guida in stato di ebbrezza, gioco d’azzardo e reati finanziari.

Pertanto tali attività di controllo permettevano di appurare che lo stesso locale costituisce luogo di abituale aggregazione di pregiudicati, alcuni dei quali di rilevante spessore criminale e di conseguenza lo stesso rappresenta una seria minaccia per l’ordine e la sicurezza pubblica.

In ragione di ciò il Questore di Ascoli Piceno e Fermo, in considerazione che quanto sopra menzionato costituisce serio pericolo per l’ordine pubblico, per la moralità pubblica, per il buon costume e per la sicurezza dei cittadini, in data 20 aprile ha emesso la misura della sospensione della licenza ex Art. 100 T.U.L.P.S. per 15 giorni.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 4.344 volte, 1 oggi)