PORTO SAN GIORGIO – Episodio increscioso alle prime ore del 21 aprile. Intorno all’una di notte la Squadra Volante del Commissariato della Polizia di Fermo, su segnalazione di alcuni tecnici che effettuavano lavori lungo la linea ferroviaria a Porto San Giorgio, rintracciava una donna che correva svestita sui binari.

Gli operai, che avevano tentato di fermare la donna anche in considerazione dell’arrivo di convogli merci, non essendo riusciti nell’intento allertavano il 113.

Gli agenti giunti sul posto, si avvedevano che la donna tentava nuovamente di raggiungere i binari ed a tal  punto, considerato l’imminente pericolo per il sopraggiungere di un treno merci, si  lanciavano su di essa e la bloccavano. La donna, al momento priva di vestiti e documenti ed in stato di agitazione veniva affidata alle cure del 118 intervenuto sul luogo. Ricoverata poi all’ospedale di Fermo in attesa del rintraccio di familiari, solo nella mattinata del 21 aprile veniva identificata in P. R., sangiorgese di 47 anni.

Il Commissariato ha avviato tutti gli accertamenti del caso per capire le motivazioni che hanno spinto la donna ad uscire di casa in quelle condizioni e soprattutto aggirarsi pericolosamente sulla linea ferroviaria.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 830 volte, 1 oggi)