GIULIANOVA – Altro blitz antidroga. I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Giulianova, diretti dal Luogotenente Paolo Gentile, nel fine settimana appena trascorso hanno arrestato per possesso di ingente quantitativo di sostanze stupefacenti ai fini dello spaccio M. M. e A. V., entrambi 35enni albanesi residenti a San Benedetto del Tronto.

I carabinieri stavano eseguendo un servizio mirato per prevenire la commissione di furti all’interno di case in periferia, maggiormente colpite nel corso degli ultimi tempi, quando hanno notato transitare un’autovettura Audi A3 di colore nero notata più volte o indicata nei pressi di abitazioni oggetto di visite indesiderate. L’autovettura si dirigeva in zone periferica isolata dell’entroterra giuliese dove sono presenti numerose villette.

I carabinieri notando tale manovra, chiedevano immediato ausilio ai colleghi del Nucleo Operativo che giungevano sul posto circoscrivendo la zona. L’autovettura Audi A3 veniva localizzata ferma in uno sterrato. I militari bloccavano uno dei due giovani mentre si dirigeva nei pressi del recinto di un abitazione. Il complice resosi conto della presenza dei carabinieri si dava alla fuga venendo bloccato dopo un breve inseguimento.

Dalla perquisizione eseguita all’interno dell’autovettura si rinvenivano sette chilogrammi di eroina accuratamente confezionati in panetti da mezzo chilo e quasi 800 grammi di cocaina  anch’essa confezionata e 2500 euro in contanti, tutto sottoposto a sequestro.

Inoltre nel cruscotto veniva trovata una pistola scacciacani modificata e priva di tappo rosso, anch’essa sequestrata.

Il valore stimato dello stupefacente, presumibilmente destinato a rifornire il mercato della droga teramano è di circa 250 mila euro.

I due arrestati dopo le formalità di rito sono stati tradotti presso la casa circondariale di Teramo a disposizione della magistratura.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.509 volte, 1 oggi)