GROTTAMMARE – E’ ripartito con la primavera anche una nuova stagione del progetto Verde sicuro, il programma di interventi di messa in sicurezza degli alberi e altre essenze arboree del verde pubblico.

I lavori stanno procedendo su più fronti contemporaneamente e sono condotti sia da personale interno sia da maestranze esterne. E’ in corso, inoltre, l’iter amministrativo per replicare il trattamento antipunteruolo rosso sulle palme del lungomare.

Alla ditta Ecoservice è stata affidata l’opera di abbattimento/potatura di tre importanti pinete cittadine: la pineta Ricciotti, dove l’intervento si è concentrato sugli alberi del versante ferrovia per ripristinare la distanza di sicurezza dall’asse ferroviario; la pineta a sud della palazzina Kursaal e quella sul lungomare della Repubblica a nord del circolo tennis, dove era stata riscontrata la presenza di piante caratterizzate da alta pendenza. Le opere sono tuttora in corso. La spesa è di 14 mila euro.

Altro affidamento esterno è quello eseguito nelle pinete via Volta/via Bernini per la potatura e l’abbattimento dei pini secchi e nell’area verde di via Volta per la potatura di varie essenze arboree (platani, lecci, pini e cipressi). I lavori sono stati realizzati dalla ditta Collina per un importo di 5 mila euro.

Nel novero dei lavori anche l’intervento su tre querce secche giudicate pericolose dagli addetti ai lavori e quindi abbattute. Le piante si trovavano nella scarpata compresa tra via Cilea e via Toscanini, con i fusti e i rami più grandi aggrovigliati dall’edera che aveva compromesso la salute degli stessi alberi e, di conseguenza, la loro stabilità. L’occasione è servita anche per ripulire l’area da un quantitativo rilevante di rifiuti, anche ingombranti, abbandonati in mezzo alla vegetazione e che l’intervento sul groviglio di piante infestanti ha portato alla luce. L’opera è stata eseguita dalla ditta Rastelli per una spesa di 4 mila euro.

A cura dei giardinieri comunali, invece, il taglio annuale per la rimozione della vegetazione secca delle palme del lungomare.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 336 volte, 1 oggi)