ANCARANO – Importante novità dalle prefetture di Teramo e Ascoli. Saranno revocati anche i provvedimenti riguardanti il divieto di pascolo, di raccolta dei foraggi e di mantenimento degli animali da cortile al chiuso disposti dopo l’incendio all’Italpannelli di Ancarano. Gli esiti analitici anche degli ultimi campionamenti convalidano la conformità degli alimenti di origine animale.

Con nota diretta anche ai sindaci teramani e ascolani interessati ed all’ASUR di Ascoli Piceno, il Direttore del Dipartimento di Prevenzione di Teramo ha comunicato (confermando i dati già resi noti l’8 aprile) la conformità dei risultati analitici del campionamento eseguito il 6 aprile sugli alimenti di origine animale.

Quanto sopra anche ai fini della revoca delle ordinanze sindacali riguardanti il divieto di pascolo, di raccolta dei foraggi e di mantenimento degli animali da cortile in stabulazione chiusa, che si è ritenuto precauzionalmente di mantenere vigenti proprionelle more delle risultanze odierne.

La revoca si aggiunge a quella già disposta nei giorni scorsi per gli alimenti di origine vegetale che, a scopo cautelativo, dovranno essere accuratamente lavati prima del loro consumo.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 210 volte, 1 oggi)