SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Candidato sindaco di Fratelli d’Italia e Lega fino all’ora di pranzo di lunedì. Poi qualcosa si è rotto. “Ho iniziato a ricevere voci insistenti nel primo pomeriggio da parte di Fdi”, confessa Massimiliano Castagna. “A quel punto ho disdetto l’appuntamento con Riviera Oggi, vi chiedo scusa ma era un momento di riflessione”.

I ‘meloniani’ si sono riuniti in serata, proprio mentre Piunti si stava confrontando in diretta con De Vecchis. Il Carroccio lo farà invece martedì: “Si prenderà tutti insieme una decisione, siamo una coalizione. Ci guarderemo in faccia, poi ognuno deciderà il da farsi”.

L’amarezza di Castagna è evidente. Nemmeno quarantotto ore fa Matteo Salvini aveva offerto il suo endorsement al commercialista di Monte San Giusto: “In quel momento ero assolutamente convinto di essere il candidato sindaco. Non mi sento scaricato, mi stanno arrivando tante telefonate di sostegno, mi meravigliano”.

I principali dubbi sono sorti all’interno di Fdi, tanto da spingere i dirigenti regionali del partito ad informarsi sullo stato delle affissioni dei manifesti elettorali in città. Diverso l’atteggiamento della Lega, intenzionata a non cedere ma ora a serio rischio isolamento.

Castagna ha pagato la poca popolarità in città: “Ammetto che fosse un’arma puntata contro di me. Chi mi conosce mi apprezza, chi non mi conosce…purtroppo non mi conosce. Si può essere noti e popolari, però amministrare è un’altra cosa”.

E adesso? E’ improbabile che si assista ad una candidatura di bandiera, mentre non è scontato l’abbraccio a Forza Italia. “Il mio futuro? Non mi interessa nessun tipo di poltrona. Se utile sono disposizione, ma non devo occupare per forza un posto. Io non voglio essere una persona contro, non lo sono mai stato nella mia breve campagna elettorale. C’e’ bisogno di unire sforzi e proposte per il bene della città. I personalismi creano problemi, io sono a disposizione. La Lega mi sostiene ancora a spada tratta, ma io devo ragionare”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.086 volte, 1 oggi)