TABELLINO DI MONTEGIORGIO-GROTTAMMARE 1-1 (1°T. 1-0)
MONTEGIORGIO: Simone Giovagnoli, Mercatanti, Alex Bartolucci, Squarcia, Pulcini, Guing Tidiane, Salvatore Ferrante (73’Acciarresi), Luca Rossi, Marcoaldi, Magini e Chornopyshchuk (63’Bracciotti). A disposizione: Diego Mariani, Andrea Lattanzi, Ruzzier, Passaro e Torresi. Allenatore Gianluca Fenucci.
GROTTAMMARE: Falcetelli, Palandrani, Gandelli, Dion Michael Gibbs, Di Natale (96)- (87′ Egidi, 96), Filipponi, Leonardo Gentile, De Cesare, De Panicis (97)- (63′ Bonfigli, 97), Giorgio Valentini e Veccia (55′ Travaglini). A disposizione: Beni, Avellino (98), Bagalini (98) ed Andrea Ascani (98). Allenatore: Roberto Vagnoni.
Arbitro: Riccardo Gagliardini di Macerata, coadiuvato dagli assistenti: Markiyan Voytyuk e Francesco D’Addetta, entrambi di Ancona.
Reti: 42’Marcoaldi (M) su rigore, 82′ Filipponi (G) su rigore.
Ammoniti: Marcoaldi (M), Filipponi (G), Pulcini (M), Magini (M) e Falcetelli (G).
Angoli: 4-1.
Recuperi: 1’+4′.
Spettatori: 100 circa.
Curiosità:All’andata al Pirani è finita 2-2 (2’Travaglini [G], 42’Giorgio Valentini [G], 49’Bracciotti [M], 63’Ruzzier [M]) . La scorsa stagione sempre in Eccellenza Marche al Comunale Pianarelle Tamburrini di Montegiorgio (Fermo) era finita 2-0 (22′ Marco Mariani, 64′ Michael Cardinali. Al 22′ espulso il vice tecnico del Grottammare Pietro Zaini per proteste) per i locali. Le due squadre la scorsa stagione si affrontarono anche nella doppia sfida valida per gli ottavi di Coppa Italia ed ebbe la meglio il Montegiorgio che vinse 1-0 (55’De Matteis) la partita d’andata del Tamburrini e poi in quella di ritorno al Pirani, si è qualificato vincendo (2-4) ai rigori dopo che i 90 minuti regolamentari ed i 30 supplementari si erano chiusi con lo stesso risultato di gara 1, ossia 1-0 (88’Di Crescenzo), ma stavolta in favore del Grottammare. Sequenza rigori: Berardini (G) parato, Finucci (M) gol, Mastrojanni (G) gol, Fabi Cannella (M) gol, Di Crescenzo (G) gol, Marcoaldi (M) gol, Dion Gibbs (G) alto e Squarcia (M) gol.

TABELLINO DI VIGOR SENIGALLIA-PORTO D’ASCOLI 4-3 (1°T. 2-2 )
VIGOR SENIGALLIA: Bartoletti, Brunori, Francesco Curzi, Frroku (54’Lavatori), Simone Gregorini, Tinti, Pallavicini, Siena, Puerini (83’Pianelli), Christian Gorini e Nacciarriti (64’Pambianchi). A disposizione: Tonelli, Cuomo, Marinangeli e Gambelli. Allenatore: Antonio Censi (al posto dello squalificato Antonello Mancini).
PORTO D’ASCOLI: Cinaglia (97), Leopardi (83′ Alessio Ursini), Daniele Viti, Biancucci, Piergiorgio Ciotti, Sensi, Gabrielli (97)-(67’Cappelli, 97), Tedeschi, Rosa, Marcos Bolzan e Nepa (70′ Cingolani). A disposizione: Daniele Capriotti, Tommasi (97), Grossetti e Francesco Donzelli. Allenatore: Stefano Filippini
Arbitro: David Vespertilli di Macerata, coadiuvato dagli assistenti: Massimo Raimondi di Fermo ed Andrea Garbuglia, anch’egli di Macerata.
Reti: 15’ Brunori (V.S.), 27’ Puerini (V.S.), 34’ Bolzan (P.D’A.), 36’ Nepa (P.D’A.), 70′ Gorini (V.S.), 75′ Rosa (P.D’A.), 86′ Lavatori (V.S.)
Espulsi: al 73′ Cingolani (P.D’A.) per espressione ritenuta offensiva all’indirizzo del guardalinee.
Ammoniti: Puerini (V.S.), Ciotti (P.D’A.) , Curzi (V.S.) Lavatori (V.S.) e Bartoletti (V.S.).
Spettatori: 150 circa.
Curiosità: All’andata al Ciarrocchi è finita 1-0 (66’Cingolani) per il Porto d’Ascoli. La scorsa stagione sempre in Eccellenza Marche al Comunale Bianchelli di Senigallia (Ancona) era finita 0-1 (15’Piergiorgio Ciotti) sempre per i portodascolani.

Ecco il quadro Nazionale aggiornato di tutte le squadre che hanno vinto o sono in testa ai propri campionati regionali d’Eccellenza e sono dunque approdate o stanno per approdare in Serie D:
Abruzzo : Vastese (che è stata in passato anche Pro Vasto) *
Basilicata: Vultur Rionero *
Calabria: Sersale
Campania: Herculaneum (Nel Girone A) e Città di Nocera * (ex Nocerina; Nel Girone B )
Emilia Romagna: Castelvetro* (Girone A) ed Alfonsine (Girone B)
Friuli Venezia Giulia: Cordenons *
Lazio: Nuova Monterosi (Girone A) e Città di Ciampino * (Girone B )
Liguria: Finale Ligure *
Lombardia (unica regione che ha tre gironi d’Eccellenza): Varese (Girone A), Villa D’Almè Valbrembana * (Girone B) e Darfo Boario * (Girone C)
Marche: Civitanovese
Molise: Gioventù Calcio Dauna *
Piemonte e Valle D’Aosta (unica regione che non ha un proprio girone d’Eccellenza): Verbania * (Girone A) e Casale * (Girone B)
Puglia: Gravina
Sardegna: Latte Dolce
Sicilia: Gela * (Girone A ) ed Igea Virtus Barcellona * (Girone B)
Toscana: Real Forte dei Marmi Querceta * (Girone A) e Rignanese (Girone B).
Trentino Alto Adige: Virtus Bolzano *
Umbria: Sporting Club Trestina *
Veneto: Adriese * (Girone A) ed Eclisse Careni Pievigina * (Girone B).
In neretto le squadre già matematicamente promosse in serie D.
*= Squadre in testa ai propri campionati ma non ancora matematicamente promosse.
A queste squadre sopra citate nei rispettivi Gironi di Serie D dove verranno inserite si aggiungeranno le 7 vincitrici dei play off Nazionali d’Eccellenza e la vincitrice della Coppa Italia Dilettanti (o la finalista nel caso in cui la vincitrice avesse vinto anche il proprio campionato Regionale).

SAN BENEDETTO DEL TRONTO- La 29a Giornata (14a di ritorno) dell’Eccellenza Marche è andata in archivio con 6 successi (di cui 1 esterno) e 2 pareggi; 30 (Record stagionale di segnature in corso; 4 su rigore) le reti messe a segno in questo 29° turno.
In questa giornata sono state realizzate 3 doppiette che portano le firme di: Emiliano Bartoli (Fabriano Cerreto), Simone Cavaliere (Biagio Nazzaro Chiaravalle) e Michele Garbuglia (Loreto).
In attesa degli ultimi verdetti arriva la salvezza matematica per 5 squadre in ordine di classifica: Urbania, Loreto, Grottammare, Montegiorgio ed Atletico Gallo Colbordolo (anche nel caso il Trodica lo dovesse agganciare a quota 36 all’ultima giornata, il vantaggio negli scontri diretti gli assicura la salvezza).

ALBO D’ORO ECCELLENZA MARCHE:
1991/92: Nuova Maceratese; 1992/93 : Tolentino ; 1993/94 : Nuova Jesi (Jesina) ; 1994/95: Sambenedettese ; 1995/96: Lucrezia ; 1996/97: Urbania ; 1997/98 : Monturanese ; 1998/99: Civitanovese ; 1999/00: Real Montecchio ; 2000/01: Cagliese ; 2001/02 : Truentina Castel di Lama ; 2002/03: Imab Urbino ; 2003/04: Pergolese ; 2004/05: Maceratese ; 2005/06: Centobuchi ; 2006/07: Recanatese ; 2007/08: Elpidiense Cascinare ; 2008/09: Bikkembergs Fossombrone (poi divenuta Forsempronese) ; 2009/10: Sambenedettese ; 2010/11: Ancona 1905; 2011/12: Maceratese; 2012/13: Matelica; 2013/14: Sambenedettese; 2014/15: Folgore Falerone Montegranaro (poi divenuta Folgore Veregra) ; 2015/16: Civitanovese.

In neretto i 2 successi della Civitanovese e quelli delle squadre del Piceno tra cui la Samb.

Risultati e marcatori della 29a giornata (14a di ritorno) di domenica 10 aprile 2016:
Biagio Nazzaro Chiaravalle-Atletico Gallo Colbordolo 3-1 (39’Domenichetti, 42’Cavaliere, 72’Cocchi [A.G.C.], 92’Cavaliere su rigore)
Civitanovese-Tolentino 2-2 (28′ Adami [T], 56′ Senigagliesi [T], 73’Bondi [C], 87’Shiba [C])
Fabriano Cerreto-Trodica 3-2 (4′ Polinesi [T], 6′ Emanuele Francioni su rigore, 48′ Dell’Aquila [T], 81’Emiliano Bartoli su rigore, 90′ Emiliano Bartoli. Al 5′ espulso Polinesi del Trodica per doppia ammonizione)
Forsempronese-Urbania 1-2 (19’Sacchi, 67′ Davide Ricci, 91′ Andrea Barone [F]. Al 70′ Pagliardini dell’Urbania ha sbagliato un rigore, parato dal portiere locale Mumuni)
Loreto-Corridonia 4-0 (29’Michele Garbuglia, 33’Andrea Moriconi, 54’Michele Garbuglia, 56’Cheddira. Al 52’ Garbuglia del Loreto ha sbagliato un rigore, parato dall’estremo ospite Falso)
Montegiorgio-Grottammare 1-1 (42’Marcoaldi [M] su rigore, 82′ Filipponi [G] su rigore)
Pergolese-Helvia Recina 1-0 (64’Bucefalo)
Vigor Senigallia-Porto d’Ascoli 4-3 (15’Brunori, 27’Puerini, 34’Marcos Bolzan (P.d’A.), 36’Nepa (P.d’A.), 70’Christian Gorini, 75’Rosa (P.d’A.), 86’Lavatori. Al 73’espulso Cingolani del Porto d’Ascoli per espressione ritenuta offensiva all’indirizzo del guardalinee)

CLASSIFICA : Civitanovese * 62, Fabriano Cerreto 55, Tolentino 49, Biagio Nazzaro Chiaravalle 45, Pergolese e Porto d’Ascoli 43, Urbania 40, Loreto e Grottammare 38, Montegiorgio 37, Atletico Gallo Colbordolo 36, Helvia Recina 35, Trodica 33, Forsempronese 30, Vigor Senigallia ^ 22, Corridonia ^ 14.

*= Matematicamente promossa in Serie D con 3 giornate d’anticipo.
^= Matematicamente retrocesse (in Promozione Marche) rispettivamente con 2 e 3 giornate d’anticipo.

Manca una sola giornata al termine ma se il campionato fosse finito oggi sarebbe così:
Civitanovese promossa in Serie D.

Play Off semifinale in gara unica (in casa della meglio classificata nella Regular Season) di domenica 24 aprile tra la 3a e la 4a classificata: Tolentino-Biagio Nazzaro .
In caso di parità al termine dei 90 minuti regolamentari vi saranno i supplementari per decretare la vincente. Se il pareggio persisterà passerà alla fase successiva le squadra meglio classificata al termine della stagione regolare. Sarà così anche per la finale.
La vincente della 1a Fase (o semifinale che dir si voglia) affronterebbe domenica 1° maggio in finale il Fabriano Cerreto (2°) sul campo dei fabrianesi. La squadra vincitrice accederà poi ai Play Off Nazionali.
Quasi sicuramente salvo clamorosi ed inattesi colpi di scena si giocherà una sola semifinale (Tolentino-Biagio Nazzaro) Play Off ed il Fabriano Cerreto (2°) sarebbe direttamente qualificato per la finale in casa propria in quanto ha un vantaggio di 12 punti (55 vs 43) sulla 5a classificata (Pergolese che è a pari punti col Porto d’Ascoli ma davanti ai rivieraschi in quanto meglio messa negli scontri diretti).

Play Out di domenica 1° maggio in gara unica ed in casa della migliore classificata nella Regular Season: Trodica (13°) – Forsempronese (14a).

Chi perde retrocede in Promozione Marche, chi vince si salva. In caso di parità al termine dei tempi regolamentari verranno disputati i supplementari, persistendo la parità retrocederà la squadra peggio classificata al termine della stagione regolare.
Si giocherà un solo spareggio play out (Trodica-Forsempronese). Mentre l’Helvia Recina (12°) sarebbe (usiamo il condizionale perchè può essere ancora raggiunto dalla 13a in zona play out) salvo in quanto ha 13 punti di vantaggio (35 vs 22) sulla Vigor Senigallia (15a) che fa dunque compagnia al Corridonia retrocedendo direttamente in Promozione Marche. Infatti perchè si disputino i play out ricordiamo che il distacco in classifica non può essere pari o superiore ai 10 punti tra le squadre incrociate (idem per i Play Off).

Vigor Senigallia (visto distacco superiore ai 10 punti dalla 12a che non gli consente di disputare i play out) e Corridonia (16a e dunque ultima) sono direttamente retrocesse in Promozione Marche.

Prossimo turno 30a ed ultima giornata (15a ed ultima di ritorno) di domenica 17 aprile 2016 ore 16:
Atletico Gallo Colbordolo-Fabriano Cerreto (All’andata 0-1)
Corridonia-Vigor Senigallia (0-2)
Grottammare-Biagio Nazzaro (0-0)
Helvia Recina-Loreto (1-1)
Porto d’Ascoli-Forsempronese (0-1)
Tolentino-Pergolese (4-1)
Trodica-Civitanovese (0-1)
Urbania-Montegiorgio (2-6)

All’andata al Comunale di Chiaravalle è finita 0-0 . La scorsa stagione sempre in Eccellenza Marche al Pirani finì 0-0 (Espulsi entrambi nelle fila del Grottammare e per proteste: al 50’Berardini ed al 55′ il tecnico Luigi Zaini) .

All’andata al Comunale di Fossombrone (Pesaro-Urbino) è finita 1-0 (2’Battisti) per la Forsempronese. La scorsa stagione sempre in Eccellenza Marche al Ciarrocchi finì 4-3 (6′ e 13′ Federico Angelini, 19’De Marco su rigore, 26’Lorenzo Pagliari [F], 77’De Marco, 81′ William Cecchini [F], 91’Davide Bartoli [F] su rigore) per il Porto d’Ascoli.

CLASSIFICA MARCATORI :

In testa alla classifica marcatori c’è Gianluca Adami del Tolentino con 18 gol.

Alle sue spalle troviamo Pagliardini dell’Urbania con 17 reti (di cui 2 su rigore).

Completano attuale podio: Cinotti (5 rigori trasformati) della Pergolese, l’italo-argentino Marcoaldi (3 rigori trasformati) del Montegiorgio e Rosa (un rigore trasformato) del Porto d’Ascoli con 14 gol a testa.

Alle spalle del podio troviamo Tozzi Borsoi della Civitanovese con 12 gol (di cui 6 su rigore).

Quindi troviamo: Mongiello (un rigore trasformato) del Tolentino, Piergallini del Fabriano Cerreto e Shiba della Civitanovese con 10 centri ciascuno.

Poi troviamo: Battisti della Forsempronese, Di Crescenzo e Rocci dell’Helvia Recina, Michele Garbuglia (un rigore trasformato) e Streccioni del Loreto con 9 gol a testa.

A seguire: Cavaliere (5 rigori trasformati) della Biagio Nazzaro, Dell’Aquila (3 rigori trasformati) del Trodica e Sacchi dell’Urbania con 8 centri ciascuno.

A seguire: Ambrosini (un rigore trasformato; poi passato al Fano) della Civitanovese, Cingolani (4 rigori trasformati) del Porto d’Ascoli, Christian Gorini (un rigore trasformato) della Vigor Senigallia e Ruzzier (3 rigori trasformati) del Montegiorgio con 7 gol ciascuno.

Seguono poi: Emiliano Bartoli (2 rigori trasformati), Emanuele Francioni (2 rigori trasformati) e Martellucci del Fabriano Cerreto, Carsetti (un rigore trasformato), Manuel Muratori e Thomas Paoli (2 rigori trasformati) dell’Atletico Gallo Colbordolo, Tommaso Gabrielloni della Biagio Nazzaro, Lattarulo della Civitanovese e Maccioni del Corridonia con 6 reti a testa.

Poi ci sono: Davide Bartoli (5 rigori trasformati) e William Cecchini della Forsempronese, Bucefalo e Michele Carbonari della Pergolese, Davide Camilletti del Loreto, Pietrella (2 rigori trasformati) dell’Helvia Recina e Federico Ruggeri del Tolentino con 5 centri ciascuno.

Seguono poi: Paolo Bellucci (4 rigori trasformati; poi svincolato) e Mercuri del Tolentino, Biancucci del Porto d’Ascoli, Bracciotti del Montegiorgio, Gadda e Daniel Margarita della Civitanovese, Giacomo Nobili e Vegliò (2 rigori trasformati) dell’Atletico Gallo Colbordolo, Leonardo Rossini della Biagio Nazzaro, Nicolò Severini del Fabriano Cerreto e Giacomo Calvaresi (2 di cui 1 su rigore con la maglia dell’Urbania e 2 con quella dell’Atletico Gallo Colbordolo) con 4 gol ciascuno.

Quindi troviamo: Andrea Barone della Forsempronese, Marcos Bolzan, Nepa e Tedeschi del Porto d’Ascoli, Brunori e Puerini della Vigor Senigallia, Carpineti e Davide Ricci dell’Urbania, Carteri della Civitanovese, Ruben Carboni ed Ortolani del Trodica, Cheddira del Loreto, Copa ed Alex Turchi della Pergolese, l’argentino D’Errico e Diego Rossini della Biagio Nazzaro, Filipponi (2 rigori trasformati), Travaglini, Giorgio Valentini e Veccia del Grottammare e Ionni e Romanski dell’Helvia Recina con 3 reti a testa.

A seguire poi vi sono: Aquila, Lapi e Matteo Moretti del Fabriano Cerreto, Bondi, Giulio Gorini, Pero Nullo (poi passato alla Fermana) e Seferi della Civitanovese, Candellori (poi passato alla Samb) del Porto d’Ascoli, Conforti e Rapacci dell’Helvia Recina, De Cesare, Leonardo Gentile, Dion Michael Gibbs e Morlacco (2 rigori trasformati; poi passato al San Marco Servigliano) del Grottammare, Domenichetti ed Elia Santoni della Biagio Nazzaro, Elia Donzelli, Polinesi e Storani del Trodica, Feduzi, Andrea Nobili ed Alessandro Rossi dell’Atletico Gallo Colbordolo, Gambelli e Federico Paolini della Vigor Senigallia, Emanuele Gasparini, Strano e Senigagliesi del Tolentino, Andrea Moriconi del Loreto, Zohir Mounssif (un rigore trasformato) dell’Urbania, Paradisi della Forsempronese e Luca Bellucci (1 con la maglia del Corridonia ed 1 con quella del Fabriano Cerreto) con 2 centri ciascuno.

Seguono poi: Albanesi, Chornopyshchuk, Fabi Cannella, Andrea Fabiani, Lattanzi, Magini, Marco Mariani, Pulcini, Luca Rossi e Squarcia del Montegiorgio, Azzolini e Cantucci dell’Urbania, Ballini, Montanari e Zekiri dell’Helvia Recina, Berardi (un rigore trasformato), Chiarucci, Guerra, Riserbato e Cristian Vitali della Pergolese, Boccolini, D’Addazio, Manucci, Noviello (un rigore trasformato), Perrella e Proesmans (un rigore trasformato) del Corridonia, Cecchetti, Giovanni Fenucci, Jelicanin, l’argentino Lassaro e Pieralisi della Biagio Nazzaro, Cocchi, Nicola Marini e Nesi dell’Atletico Gallo Colbordolo, Cuomo, Francesco Curzi, Lavatori, Nacciarriti, Pallavicini e Siena della Vigor Senigallia, De Panicis del Grottammare, Alex Di Francesco, Mattia Massi e Rombini del Trodica, Focante, Gobbi e Francesco Romagnoli del Tolentino, Iacoponi del Fabriano Cerreto, Mangiola (poi passato all’Atletico Calcio Porto Sant’Elpidio) e Morbidoni della Civitanovese, Maruzzella e Scoppa del Loreto e Palazzi e Radi della Forsempronese, tutti con un gol a testa.

AUTORETI:

2 Autoreti: Sensi (Porto d’Ascoli) pro Fabriano Cerreto alla 22a giornata e pro Montegiorgio alla 28a giornata.

Una autorete a testa: Dell’Aquila (Trodica) pro Helvia Recina alla 16a giornata, Mattia Giovagnoli (Biagio Nazzaro) pro Fabriano Cerreto alla 2a giornata, Pierantozzi (Civitanovese) pro Forsempronese alla 10a giornata, Davide Ricci (Urbania) pro Atletico Gallo Colbordolo all’11a giornata e Zancocchia (Corridonia) pro Tolentino alla 3a giornata.

STATISTICHE ECCELLENZA MARCHE DOPO LA 29 GIORNATA:
POSITIVE:
Non ci sono più squadre imbattute in senso assoluto. In casa solo la Civitanovese è ancora imbattuta. In trasferta invece non ci sono più squadre imbattute.
Migliore Serie Positiva in corso: Urbania con 11 risultati utili consecutivi (7 successi e 4 pareggi)
La più lunga e dunque la migliore striscia positiva stagionale è stata quella della Civitanovese con 16 risultati utili consecutivi (12 successi e 4 pareggi; dalla 1a alla 16a giornata)
Maggior numero di vittorie consecutive in corso: Fabriano Cerreto con 2 successi consecutivi (entrambi in casa)
La più lunga e dunque la migliore serie di vittorie consecutive stagionale è stata quella del Fabriano Cerreto con 6 successi consecutivi (3 in casa e 3 fuori ; dalla 17a alla 22a giornata)
Miglior attacco: Civitanovese con 56 gol (30 in casa e 26 fuori; 7 su rigore) segnati con 13 diversi marcatori: Ambrosini (7 di cui 1 su rigore; poi passato all’Alma Juventus Fano), Bondi (2), Carteri (3), Gadda (4), Giulio Gorini (2), Lattarulo (6), Mangiola (1; poi passato all’Atletico Calcio Porto Sant’Elpidio), Daniel Margarita (4), Morbidoni (1), Pero Nullo (2; poi passato alla Fermana), Seferi (2), Shiba (10) e Tozzi Borsoi (12 di cui 6 su rigore).
Miglior difesa: Fabriano Cerreto con 22 gol subiti (10 in casa e 12 in trasferta) .
Migliore differenza reti : Civitanovese con un + 28 (56-28)
Maggior numero di vittorie: Civitanovese con 18 successi (10 in casa ed 8 fuori) .
Minor numero di sconfitte: Civitanovese con 3 ko (tutti esterni: 3-0 sul campo dell’Helvia Recina alla 17a giornata , 1-0 sul campo della Biagio Nazzaro alla 23a ed altro 1-0, stavolta sul campo del Fabriano Cerreto alla 28a)
Maggior numero di pareggi: Montegiorgio con 16 pari (8 in casa ed 8 fuori).
La squadra che ha raccolto più punti in casa è la Civitanovese a quota 35, frutto di 10 successi e 5 pareggi interni.
La squadra che ha raccolto più punti in trasferta è la Civitanovese a quota 27, frutto di 8 successi, 3 pari e 3 ko esterni.
Le squadre a segno col maggior numero di giocatori sono: Civitanovese e Montegiorgio con 13 diversi marcatori a testa.
Civitanovese: Ambrosini (7 gol di cui 1 su rigore; poi passato all’Alma Juventus Fano), Bondi (2), Carteri (3), Gadda (4), Giulio Gorini (2), Lattarulo (6), Mangiola (1; poi passato all’Atletico Calcio Porto Sant’Elpidio), Daniel Margarita (4), Morbidoni (1), Pero Nullo (2; poi passato alla Fermana), Seferi (2), Shiba (10) e Tozzi Borsoi (12 di cui 6 su rigore).
Montegiorgio: Albanesi (un gol), Bracciotti (4), Chornopyshchuk (1), Fabi Cannella (1), Andrea Fabiani (1), Lattanzi (1), Magini (1), l’italo-argentino Marcoaldi (14 di cui 3 su rigore), Marco Mariani (1), Pulcini (1), Luca Rossi (1), Ruzzier (7 di cui 3 su rigore) e Squarcia (1). Alle reti dei 13 diversi marcatori rosso-blu va aggiunta l’autorete di Sensi (Porto d’Ascoli) alla 28a giornata.
Minor numero di espulsioni: Fabriano Cerreto e Montegiorgio con 2 soli cartellini rossi a testa rimediati.
Minor numero di ammonizioni: Tolentino con 59 cartellini gialli.
Migliore media inglese: Civitanovese con un +3.

NEGATIVE:
La più lunga e dunque la peggiore striscia negativa stagionale è stata quella di Corridonia (2 in casa e 3 fuori; dalla 12a alla 16a giornata) e Vigor Senigallia (2 in casa e 3 fuori; dalla 24a alla 28a giornata) con 5 ko consecutivi a testa.
Maggior numero di sconfitte : Corridonia con 19 ko (8 in casa ed 11 fuori).
Minor numero di vittorie: Corridonia con 2 soli successi (entrambi in casa: 1-0 col Grottammare alla 10a giornata e 3-2 col Trodica alla 19a).
Minor numero di pareggi: Fabriano Cerreto (3 in casa e 4 fuori), Porto d’Ascoli (4 in casa e 3 fuori) e Vigor Senigallia (5 in casa e 2 fuori) con 7 pareggi a testa .
Peggior difesa: Corridonia con 47 reti incassate (19 in casa e 28 fuori).
Peggior attacco: Corridonia con 13 soli gol segnati (8 in casa e 5 in trasferta; 2 su rigore) con 8 diversi marcatori: Luca Bellucci (1; poi passato al Fabriano Cerreto), Boccolini (1), D’Addazio (1), Maccioni (6), Manucci (1), Noviello (1 su rigore), Perrella (1) e Proesmans (1 su rigore).
Non segna da più partite: Corridonia non segna da 3 gare consecutive (277 minuti complessivi).
Peggior differenza reti: Corridonia con un -34 (13-47).
La squadra che ha raccolto meno punti tra le mura amiche è il Corridonia a quota 10, frutto di 2 successi, 4 pareggi ed 8 ko interni.
La squadra che ha raccolto meno punti esterni è la Vigor Senigallia a quota 2, frutto di 2 pareggi e 12 ko esterni.
Le squadre a segno col minor numero di giocatori sono: Loreto e Porto d’Ascoli con 7 diversi marcatori a testa.
Loreto: Davide Camilletti (5 gol), Cheddira (3), Michele Garbuglia (9 di cui 1 su rigore), Maruzzella (1), Andrea Moriconi (2), Scoppa (1) e Streccioni (9).
Porto d’Ascoli: Biancucci (4), Marcos Bolzan (3), Candellori (2; poi passato alla Samb), Cingolani (7 di cui 4 su rigore), Nepa (3), Rosa (14 di cui 1 su rigore) e Tedeschi (3).
Maggior numero di espulsioni (di giocatori) : Trodica con 13 cartellini rossi .
Maggior numero di ammonizioni: Loreto con 94 cartellini gialli.
Peggior media inglese: Corridonia con un -43.

STATISTICHE GROTTAMMARE:
Vittorie: 9 (1-0 interno con la Vigor Senigallia alla 1a giornata, 0-1 a Fossombrone alla 2a, 2-1 interno con la Pergolese alla 3a, altro 2-1 interno, stavolta con l’Helvia Recina alla 7a, ancora un 2-1 interno, stavolta col Porto d’Ascoli alla 9a, 1-0 interno col Loreto alla 19a, 0-1 a Morrovalle, sul campo del Trodica alla 20a, altro 0-1 esterno, stavolta a Macerata, sul campo dell’Helvia Recina alla 22a e 2-0 interno col fanalino di coda Corridonia alla 25a)
Pareggi: 11 (1-1 ad Urbania alla 12a giornata, 2-2 interno col Montegiorgio alla 14a, 0-0 a Chiaravalle alla 15a, altro 0-0 esterno, stavolta a Senigallia alla 16a, ancora uno 0-0, stavolta interno con la Forsempronese alla 17a, di nuovo 0-0, stavolta a Pergola alla 18a, 1-1 interno con la Civitanovese alla 21a, altro 1-1 interno, stavolta col Tolentino alla 23a, 0-0 a Porto d’Ascoli alla 24a, poi ancora un 1-1 interno, stavolta con l’Urbania alla 27a e di nuovo un 1-1 , stavolta esterno, a Montegiorgio alla 29a)
Sconfitte: 9 (3-0 a Loreto alla 4a giornata, 0-1 interno col Trodica alla 5a, 2-0 a Civitanova alla 6a, 3-0* a tavolino a Tolentino all’8a giornata, 1-0 a Corridonia alla 10a, 0-1 interno col Fabriano Cerreto all’11a, 2-0 a Petriano, sul campo dell’Atletico Gallo Colbordolo alla 13a, 2-1 sul campo del Fabriano Cerreto alla 26a e 0-3 interno con l’Atletico Gallo Colbordolo alla 28a) di cui una a tavolino
Gol fatti: 21 (15 in casa e 6 fuori; 4 su rigore) con 9 diversi marcatori: De Cesare (2), De Panicis (1), Filipponi (3 di cui 2 su rigore), Leonardo Gentile (2), Dion Michael Gibbs (2), Morlacco (2 su rigore; poi passato al San Marco Servigliano), Travaglini (3), Giorgio Valentini (3) e Veccia (3).
Gol subiti: 28 (13 in casa e 15 di cui 3 a tavolino fuori) di cui 3 a tavolino.
Differenza reti: -7 (21-28 di cui 3 a tavolino)
Capocannonieri: Daniele Filipponi (2 rigori trasformati), Mauro Travaglini, Giorgio Valentini e Giuseppe Veccia con 3 gol a testa.
Punti interni: 23 (su 14 gare casalinghe): 6 successi, 5 pareggi e 3 ko interni.
Punti esterni: 15 (su 15 gare esterne): 3 successi, 6 pareggi e 6 ko esterni di cui 1 a tavolino.
Espulsioni (di giocatori): 5 (Giorgio Valentini alla 2a giornata per doppia ammonizione, Dion Michael Gibbs alla 9a giornata per gioco falloso, Di Natale alla 10a giornata per fallo di reazione, Leonardo Gentile , anch’egli alla 10a giornata per doppia ammonizione ed Alessandro Rosati alla 20a giornata)
Ammonizioni: 73.
Media inglese: -19.
*= sul campo era finita 1-1 (40’Mercuri [T], 92′ Filipponi [G]. Al 47′ espulso il portiere locale Palmieri per fallo da ultimo uomo)

STATISTICHE PORTO D’ASCOLI:
Vittorie: 12 (1-0 interno con la Pergolese alla 1a giornata, 3-0 interno col Trodica alla 3a, 1-2 a Tolentino alla 6a, 0-2 a Corridonia all’8a, 4-2 interno con l’Urbania alla 10a, 2-0 interno con l’Atletico Gallo alla 12a, 0-1 a Montegiorgio alla 13a, 1-0 interno con la Vigor Senigallia alla 14a, altro 1-0 interno, stavolta con il Loreto alla 17a, 2-1 interno col Tolentino alla 21a, altro 2-1 interno, stavolta col Corridonia alla 23a ed 1-2 a Petriano, sul campo dell’Atletico Gallo alla 27a)
Pareggi: 7 (1-1 interno col Fabriano Cerreto alla 7a giornata, altro 1-1, stavolta a Chiaravalle contro la Biagio Nazzaro all’11a, 0-0 a Morrovalle sul campo del Trodica alla 18a, altro 0-0, stavolta interno col Grottammare alla 24a, 2-2 ad Urbania alla 25a, 1-1 interno con la Biagio Nazzaro alla 26a ed altro 1-1 interno, stavolta col Montegiorgio alla 28a)
Sconfitte: 10 (1-0 a Loreto alla 2a giornata, 2-0 a Civitanova alla 4a, 0-3 interno con l’Helvia Recina nel recupero della 5a giornata, 2-1 a Grottammare alla 9a, 1-0 a Fossombrone alla 15a, 3-0 a Pergola alla 16a, 1-5 interno con la Civitanovese alla 19a, 3-2 a Macerata, sul campo dell’Helvia Recina alla 20a, 2-0 sul campo del Fabriano Cerreto alla 22a e 4-3 a Senigallia alla 29a)
Gol fatti: 36 (20 in casa e 16 fuori; 5 su rigore) con 7 diversi marcatori: Biancucci (4), Marcos Bolzan (3), Candellori (2; poi passato alla Samb), Cingolani (7 di cui 4 su rigore), Nepa (3), Rosa (14 di cui 1 su rigore) e Tedeschi (3).
Gol subiti: 38 (15 in casa e 23 in trasferta).
Differenza reti: -2 (36-38)
Capocannoniere: Alessio Rosa con 14 gol (di cui 1 su rigore) all’attivo.
Punti interni: 28 (su 14 gare casalinghe), 8 successi, 4 pareggi e 2 ko interni
Punti esterni: 15 (su 15 gare esterne), 4 successi, 3 pareggi ed 8 ko esterni.
Espulsioni (di giocatori): 8 (Leopardi alla 4a giornata per gioco falloso, Piergiorgio Ciotti alla 7a giornata per doppia ammonizione, Nepa alla 16a giornata per fallo da ultimo uomo, Tedeschi alla 17a giornata per doppia ammonizione, Sensi alla 23a giornata per una presunta gomitata ad un avversario, Matteo Calvaresi alla 24a giornata per doppia ammonizione, Biancucci alla 26a giornata, anch’egli per doppia ammonizione, Cingolani alla 29a giornata per espressione ritenuta offensiva all’indirizzo del guardalinee)
Ammonizioni: 93
Media inglese: -14

Ecco l’elenco ufficiale delle squadre dell’Eccellenza Marche (che è rimasta a 16 squadre) 2015/16 ed i loro rispettivi allenatori:
Atletico Gallo Colbordolo (La scorsa stagione giunto 7° a pari punti con la Biagio Nazzaro nel suo 1° campionato d’ Eccellenza Marche): Pierangelo Fulgini (Confermato)
Biagio Nazzaro Chiaravalle (La scorsa stagione giunta 7a a pari punti con l’Atletico Gallo Colbordolo in Eccellenza. E’ detentrice della Coppa Italia regionale) : Marco Lelli (Nuovo) che poi si è dimesso per motivi personali ed è stato rilevato alla 10a giornata dall’allenatore in seconda Giammarco Malavenda.
Civitanovese (Ammessa in soprannumero in Eccellenza Marche dopo non essere riuscita ad iscriversi al Campionato di Serie D, dove la scorsa stagione nel Girone F era giunta 6a a pari punti col Chieti): Marco Schenardi (nuovo) poi esonerato e rilevato alla 22a giornata da Massimo Paci.
Corridonia (La scorsa stagione giunto 6° in Eccellenza): Ermanno Carassai (confermato) che poi si è dimesso ed è stato rilevato alla 19a giornata dal duo composto da Andrea Ribichini e da Stefano Crocetti .
Fabriano Cerreto (Nato dalla fusione tra Fabriano e Cerreto, da non confondere con la Fortitudo Fabriano; neopromosso avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone A . Prima partecipazione in Eccellenza, con questa nuova identità): Nicola Spuri Forotti (confermato)
Forsempronese (Giunta 15a e dunque penultima la scorsa stagione in Eccellenza, ha vinto spareggio play out sul campo dell’Atletico Alma): Gastone Mariotti (confermato)
GROTTAMMARE (Giunto 10° la scorsa stagione in Eccellenza): Roberto Vagnoni (nuovo)
Helvia Recina (Neopromosso avendo vinto il Campionato di Promozione Marche Girone B , successo poi impreziosito dalla conquista della Supercoppa. Prima partecipazione in Eccellenza): Roberto Lattanzi (confermato)
Loreto (Ripescato in Eccellenza dopo essere giunto 3° nel Girone B di Promozione Marche ed aver perso la finale Play Off del suddetto girone giocata contro la Sangiustese. Prima partecipazione in Eccellenza) : Francesco Moriconi (confermato)
Montegiorgio (Giunto 5° la scorsa stagione in Eccellenza, ha poi perso o meglio pareggiato semifinale Play Off sul campo del Monticelli): Gianluca Fenucci (nuovo)
Pergolese (Neopromossa avendo vinto i Play Off di Promozione Marche battendo ai supplementari nello spareggio Inter-Girone, la Sangiustese. A questo successo va aggiunta anche la conquista della Coppa Italia di Promozione) : Massimiliano Guiducci (confermato)
PORTO D’ASCOLI (Giunto 9° la scorsa stagione nel suo 1° campionato d’ Eccellenza): Stefano Filippini (confermato)
Tolentino (La scorsa stagione in Eccellenza giunto 2° a pari punti col Monticelli , ma giudicato terzo per scontri diretti, ha perso finale Play Off sul campo degli ascolani): Matteo Possanzini (nuovo)
Trodica (Giunto 13° la scorsa stagione in Eccellenza , ha vinto spareggio play out battendo tra le mura amiche la Vigor Senigallia): Vincenzo Morreale (confermato) che si è poi dimesso in maniera irrevocabile ed è stato rilevato all’8a giornata da Eddy Mengo che ha svolto il doppio ruolo di allenatore-giocatore e poi alla 9a giornata da Roberto Mobili.
Urbania (Giunto 10° la scorsa stagione in Eccellenza): Michele Fucili (confermato) poi esonerato e rilevato alla 12a giornata da Paolo Borioni a sua volta esonerato e rilevato alla 16a giornata dallo stesso Michele Fucili.
Vigor Senigallia (Ripescata grazie al doppio ripescaggio di Castelfidardo e Vis Pesaro in Serie D. Era retrocessa dall’Eccellenza Marche dove era giunta 14a ed aveva poi perso sfida play out sul campo del Trodica): Antonello Mancini (nuovo).

In neretto le squadre che hanno cambiato il proprio allenatore iniziale.

INFO ECCELLENZA MARCHE: L’Eccellenza Marche 2016/17 includerà il Marina e la Sangiustese .
Il Marina, guidato da Stefano Tiranti ha ottenuto una storica promozione in Eccellenza (dove approda per la prima volta nella sua storia) avendo vinto con una giornata d’anticipo il campionato di Promozione Marche Girone A, grazie ai 5 punti di vantaggio sull’Olimpia Marzocca, seconda.
Mentre la Sangiustese (che manca in Eccellenza dalla stagione 2010/11), guidata da Matteo Marcaccio è stata promossa avendo vinto con 3 giornate d’anticipo il Girone B di Promozione Marche con 13 punti (poi saliti a 15 sul Potenza Picena) di vantaggio su Lorese (che ha vinto la Coppa Italia di Promozione Marche battendo per 1-0 nella finale di Monte San Giusto [Macerata] la Vigor Castelfidardo, squadra attualmente 7a a pari punti con la Nuova Real Metauro nel Girone A) e Potenza Picena (poi scivolata al 3° posto) che erano seconde a pari punti
Le 2 squadre (Marina e Sangiustese) vincitrici dei rispettivi Gironi si sfideranno ora per la conquista della Supercoppa di Promozione (che si gioca ogni anno a fine stagione, tra la vincente del Girone A e quella del Girone B ) 2016.

INFO ECCELLENZA:
Oltre la promozione diretta vincendo il proprio campionato Regionale o la Coppa Italia Dilettanti ci sono come ogni anno anche i Play Off Nazionali per salire di categoria, naturalmente vincendo gli spareggi della Fase Nazionale.
Anche quest’anno ci sono altri 7 posti a disposizione per i club che non riusciranno a centrare la promozione diretta.
La vincente dei Play off d’Eccellenza Marche affronterà in semifinale (andata in terra marchigiana il 15 maggio e ritorno in trasferta il 22 maggio) la vincente dei Play Off d’Eccellenza Lazio Girone B.
Superato questo ostacolo si approda in finale per affrontare la vincente del confronto tra Toscana Girone B ed Emilia Romagna Girone B. Gara di andata il 5 giugno e ritorno il 12 giugno.
Nella finale disputerà la prima gara in trasferta la squadra che ha giocato in casa l’incontro del turno precedente. Qualora entrambe le formazioni qualificate risultassero nella stessa condizione si procederà mediante sorteggio.
Superati questi ostacoli le squadre vittoriose approderanno in Serie D per la stagione 2016/2017.

COPPA ITALIA D’ECCELLENZA MARCHE
Finale in gara unica della Coppa Italia d’Eccellenza Marche giocata mercoledì 20 gennaio 2016 sul neutro Comunale di Chiaravalle (Ancona) :
CIVITANOVESE-FABRIANO CERRETO 0-1 (69’Lapi).
Fabriano Cerreto vincitore del trofeo regionale (vinto la scorsa stagione dalla Biagio Nazzaro) approda alle fasi finali Nazionali della Coppa Italia Dilettanti (vinta la scorsa stagione dalla Virtus Francavilla) dove agli ottavi ha eliminato il Ventinella (squadra di Magione in provincia di Perugia, vincitrice della Coppa Italia d’Eccellenza Umbria) battendolo sia all’andata (0-1 a Magione) che al ritorno (3-0 a Fabriano) ed ai quarti la Larcianese (squadra di Larciano in provincia di Pistoia, vincitrice della Coppa Italia d’Eccellenza Toscana e ha già vinto la Coppa Italia Dilettanti titolo allora riunificato [Serie D ed Eccellenza] nella stagione 1997/98) pareggiando (1-1 a Fabriano) la gara d’andata e vincendo quella di ritorno (0-1 a Larciano). Ma poi in semifinale è stato eliminato dall’Unione di Sanremo (ex Sanremese; vincitrice della Coppa Italia d’Eccellenza Liguria) pareggiando (1-1 a Fabriano) la gara d’andata e perdendo di misura quella di ritorno (2-1 a Sanremo).

ALBO D’ORO COPPA ITALIA D’ECCELLENZA MARCHE:
Stagione 1991/92: Nuova Maceratese; 1992:93: Biagio Nazzaro Chiaravalle ; 1993/94: Camerino ; 1994/95: Monturanese; 1995/96: Truentina Castel di Lama; 1996/97: Forsempronese; 1997/98: Civitanovese; 1998/99: Camerino; 1999/00: Cagliese; 2000/01: Cagliese; 2001/02: Pergolese; 2002/03: Imab Urbino; 2003/04: Caldarola; 2004/05: Biagio Nazzaro Chiaravalle; 2005/06: Montegiorgio; 2006/07: Montegiorgio ; 2007/08: Bikkembergs Fossombrone (che ora si chiama Forsempronese) ; 2008/09: Jesina ; 2009/10: Fermana; 2010/11: Ancona 1905 ; 2011/12: Tolentino ; 2012/13: Fermana; 2013/14: Montegiorgio ; 2014/15: Biagio Nazzaro Chiaravalle; 2015/16: Fabriano Cerreto .

COPPA ITALIA DILETTANTI 2016:
Girone Triangolare A: Alpignano (Piemonte e Valle d’Aosta), Ardor Lazzate (Lombardia) ed Unione Sanremo (ha preso il posto della Sanremese che è attualmente inattiva; Liguria)
Girone Triangolare B: Lia Piave (Veneto), Vesna (Friuli Venezia Giulia) e Virtus Bolzano (ex Bolzano calcio; Trentino Alto Adige)
Girone C (Gara di andata e ritorno): Larcianese (Toscana) e Progresso Castelmaggiore (Emilia Romagna)
Girone D (Gara di andata e ritorno): Fabriano Cerreto (Marche) e Ventinella (Umbria)
Girone E (Gara di andata e ritorno): Cassino (Lazio) e Ghilarza (Sardegna)
Girone F (Gara di andata e ritorno): San Salvo (Abruzzo) e Vastogirardi (Molise)
Girone Triangolare G: Città di Nocera (Ex Nocerina; Campania), Gravina (Puglia) e Vultur Rionero (Basilicata)
Girone H (Gara di andata e ritorno): Mazara (Sicilia) e Sersale (Calabria)

Primo turno- Ottavi di Finale

Risultati di mercoledì 17 febbraio

1a giornata Girone Triangolare A: Alpignano-Unione Sanremo 0-1. Ha riposato: Ardor Lazzate
1a giornata Girone Triangolare B: Vesna -Lia Piave [Gara che era stata rinviata per campo reso impraticabile da pioggia e grandine e poi recuperata domenica 21 febbraio] 2-0. Ha riposato: Virtus Bolzano.
Gara d’andata Girone C: Larcianese -Progresso Castelmaggiore 1-0 (87’Pinto)
Gara d’andata Girone D: Ventinella -Fabriano Cerreto 0-1 (65’Piergallini. All’82’ Emiliano Bartoli del Fabriano Cerreto ha fallito un rigore calciandolo alto sopra la traversa)
Gara d’andata Girone E: Ghilarza -Cassino 0-3
Gara d’andata Girone F: Vastogirardi -San Salvo 0-0
1a giornata Girone Triangolare G: Città di Nocera (3)-Vultur Rionero (0) 2-0. Ha riposato: Gravina (-).
Gara d’andata Girone H: Mazara-Sersale 0-0

Risultati di mercoledì 24 febbraio:
2a giornata Girone Triangolare A: Ardor Lazzate -Alpignano 1-2. Ha riposato: Unione Sanremo
2a giornata Girone Triangolare B: Lia Piave -Virtus Bolzano 2-2. Ha riposato: Vesna .
Gara di ritorno Girone C: Progresso Castelmaggiore-Larcianese 0-1 ( 86’Citera. All’80’espulso Di Candido del Progresso per fallo da ultimo uomo e sempre all’80’Citera della Larcianese ha fallito un rigore, parato dall’estremo locale Albertazzi)
Gara di ritorno Girone D: Fabriano Cerreto-Ventinella 3-0 (2’su rigore e 68’sempre su rigore Emiliano Bartoli, 89′ Fabio Bianchi. Al 67’espulso Battaglini del Ventinella per doppia ammonizione)
Gara di ritorno Girone E: Cassino-Ghilarza 1-0
Gara di ritorno Girone F: San Salvo-Vastogirardi 1-1
2a giornata Girone Triangolare G: Vultur Rionero -Gravina 0-2. Ha riposato: Città di Nocera
Gara di ritorno Girone H: Sersale-Mazara 2-3

In neretto le squadre qualificate al turno successivo .

Risultati di mercoledì 2 marzo :
3a ed ultima giornata Girone Triangolare A: Unione Sanremo-Ardor Lazzate 3-0. Ha riposato: Alpignano
3a ed ultima giornata Girone Triangolare B: Virtus Bolzano-Vesna 1-1. Ha riposato: Lia Piave.
3a ed ultima giornata Girone Triangolare G: Gravina-Città di Nocera 2-1. Ha riposato: Vultur Rionero

Classifiche Finali Gironi Triangolari:
Girone Triangolare A: Unione Sanremo 6, Alpignano3, Ardor Lazzate 0.
Girone Triangolare B: Vesna 4, Virtus Bolzano 2, Lia Piave 1.
Girone Triangolare G: Gravina 6, Città di Nocera 3, Vultur Rionero 0.

In neretto le squadre qualificate al turno successivo .

Risultati Andata Quarti di finale di mercoledì 9 marzo :
Unione Sanremo-Vesna 2-2 (4′ David Colja [V], 12’ Venturini [V], 25′ e 49′ Rovella [U.S.])
Fabriano Cerreto-Larcianese 1-1 (57′ Piergallini [F.C.], 82′ Fioravanti [L])
Cassino-Vastogirardi 3-0
Gravina-Mazara 2-2

Risultati ritorno Quarti di finale di mercoledì 16 marzo:
Vesna-Unione Sanremo 1-3 (52′ Cardini su rigore, 59’Fiuzzi, 77′ autorete di Cardini [V], 79’Rovella)
Larcianese-Fabriano Cerreto 0-1 (60’Matteo Moretti)
Vastogirardi-Cassino 0-2
Mazara-Gravina 0-0

In neretto le squadre approdate al turno successivo.

Risultati andata Semifinali di mercoledì 30 marzo:
Fabriano Cerreto-Unione Sanremo (Gara giocata venerdì 25 marzo) 1-1 (43′ D’Alessandro [U.S.], 89′ Matteo Moretti [F.C.])
Mazara-Cassino 3-3 (5′ Sciabanaga [C], 32′ Corrado [C], 43′ Masciantonio [C], 48′ Rosella [M], 66′ Francesco Fontana [M], 76′ Bono [M])

Risultati ritorno Semifinali di mercoledì 6 aprile:
Unione Sanremo-Fabriano Cerreto 2-1 (24’Capra su rigore, 32′ Sancinito su rigore, 60′ Piergallini [F.C.])
Cassino –Mazara 0-1 (80’Francesco Fontana. Al 55’Longobardi del Cassino ha fallito un rigore colpendo il palo. Espulsi: al 13’Masciantonio del Cassino per aver morso in maniera violenta il dito indice di un avversario, al 54’Erbini del Mazara per proteste condite da espressioni irriguardose all’indirizzo del direttore di gara ed all’89’ direttamente dalla panchina Pontecorvi del Cassino per aver spintonato con forza un calciatore avversario)

In neretto le 2 squadre approdate in finale.

Finale in gara unica di mercoledì 27 (e non più il 20 come era stato stabilito in precedenza) aprile alle ore 15,30 allo Stadio Gino Bozzi di Firenze:
Mazara-Unione Sanremo

Calendario manifestazione: La competizione è iniziata mercoledì 17 febbraio 2016. Gare di ritorno e seconda gara dei Gironi triangolari mercoledì 24 febbraio. Terza e ultima gara dei Gironi triangolari mercoledì 2 marzo.
Quarti di finale 9 (andata) e 16 marzo (ritorno), semifinali 30 marzo (andata) e 6 aprile (ritorno) e finale mercoledì 27 (e non più il 20 come era stato in precedenza stabilito) aprile 2016.
La squadra che vincerà il trofeo (vinto la scorsa stagione dalla Virtus Francavilla) sarà promossa in Serie D.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 125 volte, 1 oggi)