SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il vantaggio sulla seconda in classifica (13 punti) è tale che per la promozione vi è solo una questione matematica. Dunque l’attesa di Samb-Jesina, partita che potrebbe sancire il ritorno tra i professionisti dopo sette lunghi campionati tra i dilettanti, è abbastanza rilassata e l’obiettivo di tutto l’ambiente rossoblu è quello che si riesca a festeggiare in casa l’obiettivo.

Per questo la goliardia e la voglia di alzare in alto i vessilli della Samb è tanta, e la scaramanzia e la tensione che spesso accompagnano partite del genere sono, tra i tifosi, relegati in secondo piano. Nelle foto che pubblichiamo, ad esempio, si evidenziano bandierine e striscioni che stanno comparendo già in diverse parti della città.

Non mancano già momenti di veri e propri festeggiamenti, mentre in molti pensano già agli obiettivi del prossimo campionato: eloquenti le magliette “Non CI basta” già in circolazione, e che evidenziano il sogno mai sopito, anche se distante ventisette anni, del ritorno in Serie B.

Diamo tempo al tempo.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.076 volte, 1 oggi)