ANCARANO – E’ giunta al Prefetto di Ascoli la nota del Direttore del Dipartimento di Prevenzione Area Vasta 5 nella giornata dell’8 aprile concernente le risultanze delle analisi condotte sui prodotti ortofrutticoli, acque di pozzo e foraggi per alimentazione animale.

Sono stati esaminati i risultati analitici, pervenuti dall’Arpam Ascoli Piceno, dei campioni di prodotti ortofrutticoli prelevati dai comuni dell’Asur Area Vasta 5 sia all’interno del territorio interessato dalle ordinanze che oltre la distanza stabilita nel raggio di cinque chilometri dall’Italpannelli.

E’ stato ritenuto che il consumo di questi alimenti non costituiscano un pericolo per la salute dei consumatori.

Anche i risultati delle analisi riguardanti le acque di pozzo e superficiali non segnalano presenza di elementi contaminati ostativi all’utilizzo di tali risorse per uso irriguo.

Pertanto le ordinanze che vietavano il consumo di verdure, ortaggi e frutta di produzione locale e l’utilizzo di acque sotterranee (pozzi) per uso irriguo possono essere revocate e sostituite da indicazioni sanitarie cautelative per l’uso dei prodotti ortofrutticoli e cioè “lavaggio accurato con acqua potabile di verdure, ortaggi e frutta e, relativamente alla frutta, anche eliminazione della buccia”.

Infine, in attesa dei risultati inerenti degli ultimi campionamenti effettuati nelle zone interessate alla potenziale ricaduta di elementi contaminanti date le particolari condizioni meteo degli ultimi giorni contraddistinte da intense nebbie nei Comuni della Vallata del Tronto facilitanti la ricaduta di eventuali contaminanti, si ritiene di non modificare nel raggio di cinque chilometri dalla sede dell’Italpannelli le indicazioni al mantenimento degli animali da cortile in stabulazione chiusa, al divieto relativo al pascolo degli animali da reddito, al divieto di utilizzo di foraggio eventualmente esposto alla ricaduta dei residui di combustione.

La Prefettura di Ascoli Piceno ha già reso noto il contenuto della suddetta nota ai Sindaci della provincia, per l’adozione dei provvedimenti di rispettiva competenza.

Riportiamo la nota nota dip_to prevenzione_asurmarche5

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 548 volte, 1 oggi)