FERMO – Continuano i servizi antidroga da parte dei carabinieri di Porto Sant’Elpidio e Sant’Elpidio a Mare sul territorio.

Dopo l’arresto di un uomo e una donna eseguiti il 6 aprile, i militari hanno intercettato nei pressi del casello autostradale di Porto Sant’Elpidio una Fiat Punto con tre individui bene noti alle forze dell’ordine per i loro trascorso giudiziari.

Si tratta di due stranieri residenti a Fermo (B. S. E., 29enne marocchino e N. K., 20enne tunisino) e un italiano di Recanti (M. M., 41enne). Durante il controllo hanno mostrato riluttanza e agitazione I tanto da indurre i militari a un’approfondita ispezione dell’auto e su di loro.

I tre sono stati portati all’ospedale di Sant’Elpidio a Mare e tramite accertamenti diagnostici hanno constatato che i due stranieri avevano ingerito due ovuli a testa (termosaldati) evacuati poco dopo. All’interno dei complessivi quattro ovuli sono stati rilevati circa 120 grammi di eroina che sarebbe stata immessa sul mercato.

I carabinieri, a seguito di una perquisizione a domicilio dei soggetti stranieri, hanno rinvenuto due bilancini di precisione e materiale utile al confezionamento delle dosi.

I tre sono stati arrestati per traffico in concorso di sostanze stupefacenti. L’eroina è stata sequestrata e recapitata nei laboratori per successivi accertamenti. Nei prossimi giorni i controlli continueranno.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 906 volte, 1 oggi)