TERAMO – Altro episodio di violenza. Un uomo ha minacciato due volte in pochi giorni, stringendole le mani attorno al collo e insultandola, la sua convivente. E’ successo a Isola del Gran Sasso, in provincia di Teramo, nella serata del 3 aprile.

A quanto riportato dall’Ansa, gli atteggiamenti violenti sono costati ad un 33enne teramano un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare disposto dal Pm di turno, il sostituto Stefano Giovagnoni, e notificato all’uomo dai carabinieri della locale stazione. A chiamare i militari era stata la stessa ragazza, convivente dell’uomo.

Secondo quanto denunciato dalla giovane il 33enne sarebbe rientrato a casa ubriaco e in preda ai fumi dell’alcool le avrebbe stretto le mani intorno al collo minacciandola di ucciderla.

All’uomo, raggiunto dal provvedimento d’urgenza di allontanamento dall’abitazione a casa familiare, viene contestato il reato di minaccia aggravata.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 762 volte, 1 oggi)