SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nessun ritorno alle origini per Via Calatafimi e Via San Martino.

L’esperimento dell’inversione del senso di marcia proseguirà almeno fino alla scadenza del mandato dell’amministrazione Gaspari.

L’intenzione è stata comunicata mercoledì mattina dall’assessore alla Viabilità Luca Spadoni ad una delegazione di negozianti di Via Calatafimi, che lamentano un calo degli affari da quando la direzione delle auto da nord a sud è stata ribaltata.

Il Comune ha però mostrato una chiara apertura a proposito della possibilità di istituire la sosta con disco orario al fine di favorire l’utilizzo degli spazi per una fermata breve e di consentire una maggiore fruibilità degli spazi.

Spadoni ha fatto notare che con la nuova segnaletica stradale si sono ridotte notevolmente le criticità in prossimità degli incroci tra Via Roma e Via Calatafimi e tra la stessa Via Roma e Via San Martino. A questo si aggiunge il parere positivo dei residenti di Via Calatafimi che con la nuova disposizione godono di un minor inquinamento dell’aria, in quanto i pullman non sono più costretti a rallentare e a fermarsi allo stop prima di dirigersi nel piazzale antistante la Stazione, come accadeva in passato.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 499 volte, 1 oggi)