ANCARANO – Arrivano i primi dati sulla qualità dell’aria dopo l’incendio che ieri ha distrutto ad Ancarano la Italpannelli. I primi  rilievi effettuati dall’Arpam sono confortanti:  i fumi dispersi ieri in cielo per effetto delle fiamme non sarebbero tossici. Si aspettano chiaramente gli altri risultati, in particolare quelli delle centraline installate dall’Arta sul versante abruzzese.

E‘ stato trasferito, intanto, dall’ospedale di San Benedetto a quello di Teramo il vigile del fuoco rimasto ferito durante le operazioni di spegnimento dell’incendio. Il 47enne di Bellante ha battuto la testa mentre si stava dando il cambio con alcuni colleghi nel piazzale dell’azienda. Ora si trova sotto osservazione nel reparto di neurochirurgia.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.606 volte, 1 oggi)