SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un bando pubblico per individuare gli assessori esterni di un’eventuale giunta a Cinque Stelle. L’esperimento, già testato a Parma nel 2011 e a Ragusa due anni dopo, potrebbe far tappa anche a San Benedetto del Tronto.

La conferma arriva da Peppe Giorgini, che ammette il ritardo sulla tabella di marcia: “Non avevamo tenuto conto delle festività pasquali, per fine marzo non riusciremo a ufficializzare tutti i nomi. Abbiamo interpellato persone di alto rilievo, alcune molto giovani. Sono soggetti vicini al Movimento, non sono attivisti ma ci hanno votato. Se non otterremo la disponibilità avvieremo un percorso di selezione aperto alla città”.

In altre parole, chi si vorrà candidare potrà inviare un curriculum vitae indicando le proprie competenze di riferimento. L’intera documentazione verrà successivamente valutata dal M5S sambenedettese.

Fatta eccezione per Giorgio Fede, i componenti della giunta non toccheranno i cinquant’anni d’età. Le deleghe “esterne” non saranno più di tre e riguarderanno i settori ritenuti più delicati: Bilancio, Lavori Pubblici e Urbanistica, con possibilità di accorpare gli ultimi due. Sotto osservazione anche Cultura, Turismo, Ambiente, Sociale e Pesca, che però dovrebbero restare in “casa”.

I nomi restano top-secret. Tuttavia, appare fin da ora certo il coinvolgimento di Natale Reda, stimato agronomo che potrebbe occuparsi di Ambiente e Verde Pubblico.

Ad ogni modo, i Cinque Stelle sveleranno i componenti dell’intera squadra prima del voto di giugno.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.989 volte, 1 oggi)