SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 10 marzo furono analizzate, durante il Comitato Provinciale per l’ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto di Ascoli Piceno Patrizi, venivano analizzate insieme al Questore di Ascoli Piceno-Fermo ed i massimi vertici delle Forze dell’Ordine le migliori strategie per gestire le problematiche di ordine e Sicurezza Pubblica inerenti all’intensificazione delle attività sociali della Movida di San Benedetto del Tronto.

A seguito di ciò il Questore Mario Della Cioppa ha emanato un’ordinanza che ha predisposto dei servizi straordinari di ordine pubblico finalizzati al controllo negli orari serali finalizzati alla prevenzione e repressione dell’uso di sostanze stupefacenti e abuso di alcool.  

Nell’ambito dei servizi, nella notte tra il 19 e il 20 marzo a San Benedetto del Tronto, la Polizia di Stato insieme alla Guardia di Finanza e alla Polizia Locale hanno effettuato un servizio di vigilanza appiedata nelle vie del centro anche con l’ausilio dell’Unità Cinofila Antidroga della Guardia di Finanza.

L’obiettivo del servizio oltre quello di presidiare le vie del centro è stato anche quello di sensibilizzare ed informare i gestori degli esercizi commerciali e gli addetti alla sicurezza al rigoroso rispetto delle ordinanze comunali in atto e in particolare modo a quelle riguardanti il divieto di consumo di bevande alcoliche fuori dalle aree di pertinenza dei locali.

Nell’occasione la Polizia Locale ha emesso 32 sanzioni al Codice della Strada.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 521 volte, 1 oggi)