CAMERANO – Arriva la sconfitta che non ti aspetti per l’Handball Club Monteprandone. Quella che poteva essere un agevole trasferta a Camerano si trasforma in un rovescio rovinoso. I celesti disputano un primo tempo sufficientemente accorto e grazie al minimo sindacale riescono ad andare al riposo avanti 16-20.

Ma nella ripresa cambia la musica. Meglio: l’Handball è inesistente. Portieri e difesa restano nello spogliatoio, mentre in attacco la superficialità e il poco mordente fanno il resto. Monteprandone subisce un parziale di tempo con 14 gol scarto un 13-0 negli ultimi 14 minuti di gara (dal 29-31 al 41-31 finale).

Morale: figuraccia inaspettata per i ragazzi di Vultaggio, che devono fare mea culpa. Hanno sottovalutato gli avversari, che dal canto loro hanno meritato la vittoria ottenuta con umiltà e spirito di gruppo.

E sono proprio umiltà e spirito di gruppo che Monteprandone dovrà immediatamente ritrovare in vista del duro banco di prova di sabato nel match casalingo contro la Nhc Teramo.

Camerano-Hc Monteprandone 41-31

MONTEPRANONE: De Cugni 3, D’Angelo, Panichi, Cani 1, Di Girolamo, And. Mucci, Coccia 1, Bisirri 5, Leo. Grilli 6, Alf. Mucci 7, Khouaja 5, Lor. Grilli, Calabrese, Bolla 3. All.: Vultaggio.

NOTA: parziale primo tempo, 16-20.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 84 volte, 1 oggi)