PESCARA – Sospensione immediata di un’attività, sequestro amministrativo di un locale e sanzioni per oltre 4 mila euro. Questo è il bilancio, riportato dall’Ansa, di una serie di controlli condotti negli ultimi giorni dai Carabinieri del Nas di Pescara in centri estetici del Teramano, del Chietino e di Pescara.

Nelle strutture era stato ingaggiato un professionista con i titoli necessari per gestire l’attività ma poi ad operare era personale (spesso ragazze) senza alcun tipo di diploma. Si tratta di centri estetici che facevano orario continuato e, in alcuni casi, erano aperti anche fino a tarda serata.

Nella struttura del Chietino le ragazze in servizio non avevano i requisiti professionali da estetiste per praticare trattamenti ed è quindi scattato anche il sequestro amministrativo del locale.

Nel Teramano, per carenza di autorizzazioni, è stata la sospensione immediata di un’attività.

A Pescara, invece, sono state elevate sanzioni amministrative.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.476 volte, 1 oggi)