TERAMO – Operazione contro il crimine effettuata alle prime ore dell’8 marzo. E’ stata fermata un’autovettura con 400 mattoni in cotto rubati poco prima da un casolare.

E’ successo intorno alle 3.30 a Villa Vomano quando una volante della Polizia di Teramo ha fermato per un controllo una Mitsubishi con a bordo due uomini.

Non poca è stata la sorpresa dei poliziotti quando, nel’aprire il bagagliaio del veicolo per l’ispezione dello stesso, hanno constatato che all’interno vi erano ben sistemati l’uno sull’altro 400 mattoncini in cotto antico di cui il conducente P. G. (53enne di Atri) e C. G. (romeno della stessa età anch’egli residente ad Atri) non hanno saputo dare valida motivazione del possesso.

Gli accertamenti subito avviati dagli agenti hanno portato ad individuare il luogo dove era stato asportato il materiale edile: un antico casale di Cermignano da cui gli uomini, sempre alle prime ore dell’8 marzo, avevano asportato il cotto da rivendere per i restauri di abitazioni antiche.

I responsabili del furto, quantificabile in circa 2 mila euro, sono stati condotti in Questura e denunciati per furto aggravato.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 863 volte, 1 oggi)