SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ovviamente c’è stata la delusione per un risultato che è una sconfitta, anche se il dato assoluto di voti presi alle Primarie del Pd è un dato notevole che forse ciascun candidato, prima dell’inizio delle votazioni, avrebbe sottoscritto ad occhi chiusi. Margherita Sorge ha ottenuto 1728 preferenze, ma su un dato di circa 7.118 votanti si è fermata a circa un quarto dei voti, superata di poco da Di Francesco mentre Perazzoli ha raccolto ben il 10% in più.

Così dopo alcune ore di silenzio Margherita Sorge sceglie Facebook per diffondere le proprie riflessioni: “Un’affluenza di oltre settemila persone alle primarie è un dato che nessuno di noi, sono convinta, si aspettasse. Tanti cittadini si sono recati alle urne per scegliere il prossimo candidato sindaco del centrosinistra, grazie all’instancabile lavoro di oltre cento volontari che vorrei ringraziare per l’impegno e la dedizione dimostrata. Nonostante la netta affermazione di Paolo Perazzoli, a cui faccio il mio in bocca al lupo, vorrei ringraziare tutti i cittadini che hanno voluto ancora una volta garantirmi la loro fiducia e la loro stima, attraverso una affermazione forte e significativa”.

E infine “un ringraziamento particolare, poi, lo voglio dedicare al mio staff e alla mia numerosissima squadra, vero motore di questa mia campagna elettorale”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.499 volte, 1 oggi)