SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il 15 marzo si svolgerà la “Tirreno-Adriatica” a San Benedetto del Tronto. A tal proposito la Capitaneria di Porto ha effettuato delle disposizioni data l’occupazione e l’uso delle aree portuali.

E’ ordinato che  in viale delle Tamerici (tratto compreso tra la radice del molo sud e Via Pasqualini) dalle 19 del 14 marzo alle 20 del 15 marzo ai veicoli è fatto divieto di sosta e di transito con rimozione coatta, esclusi i mezzi autorizzati.

Piazzale Mar del Plata (nell’area di uso pubblico):  dalle 3 del 15 marzo alle 19 del 15 marzo ai veicoli è fatto divieto di sosta e di transito con rimozione coatta, esclusi i mezzi autorizzati.

L’efficacia della presente ordinanza è subordinata alle sottoelencate condizioni:

apposizione della segnaletica stradale per l’interruzione del traffico veicolare e l’interdizione della sosta, almeno 48 ore prima dell’inizio del divieto stesso, da parte del Comando Polizia Municipale di San Benedetto del Tronto;

al termine della manifestazione, a cura e spese dell’ente organizzatore della manifestazione, dovranno essere rimossi tutti i cartelli, le transenne e quant’altro sia stato collocato sulle aree portuali interessate dalla manifestazione, compresa la ripulitura, ripristinando il preesistente stato dei luoghi ed eventuali arredi portuali (catene, dissuasori, new jersey) che siano stati spostati per esigenze organizzative;

espletamento di tutte le pratiche di rito presso le competenti Autorità, nonché l’osservanza delle prescrizioni impartite dai relativi uffici e della normativa vigente in materia;

presenza di un presidio medico adeguato;

I veicoli autorizzati all’ingresso in porto sono esclusivamente quelli dell’organizzazione e delle squadre partecipanti riportanti chiari segni distintivi della manifestazione. Eventuali ospiti dell’organizzazione potranno accedere in porto previa comunicazione via mail delle targhe dei mezzi alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto. A tal fine tutti i mezzi sono autorizzati ad accedere unicamente dal varco presente tra la sede della capitaneria e il cantiere Navaltecnica e a parcheggiare unicamente nelle aree previste dall’allegato stralcio planimetrico, fino al completamento degli spazi.

I conducenti dei veicoli autorizzati all’ingresso devono preventivamente prendere visione dei regolamenti del porto e sulla circolazione in ambito portuale indicati in premessa, tenendo in debita considerazione dei pericoli discendenti da una pericolosa area operativa come quella portuale (carente segnaletica orizzontale e verticale, ciglio banchina, avvallamenti). La sosta nelle aree diverse da quelle individuate o altra violazione al vigente Regolamento della circolazione in ambito portuale sarà sanzionato a norma di legge.

Non sono soggette al divieto:

i veicoli della Guardia Costiera, delle forze di polizia nonché militari in genere, in ragione del loro ufficio;

i veicoli adibiti ad un pubblico servizio che abbiano necessità, non prorogabile, di accedere all’area per le finalità istituzionali perseguite dall’ente di appartenenza;

La viabilità, per l’intera durata della manifestazione e senza soluzione di continuità, sarà garantita, come da accordi, con la presenza del personale del Corpo di Polizia Municipale di San Benedetto del Tronto e con l’ausilio di appositi transennamenti o cartellonistica. Nel caso venisse ritenuto necessario od opportuno, ai fini della tutela della sicurezza e/o della fluidità della circolazione, gli Organi di Polizia Stradale di cui all’art.12 del N.C.d.S. potranno disporre diversi comportamenti agli utenti della strada e diverse regolazioni dei flussi veicolari rispetto a quanto sopra indicato, apponendo, se del caso, idonea segnaletica temporanea.

La responsabilità di ogni danno riportato da persone, animali o cose in conseguenza dell’esecuzione delle opere o delle attività sopra indicate, fermo restando le specifiche responsabilità poste a tutela dell’incolumità pubblica e della sicurezza della circolazione, nonché quelle in materia di prevenzione degli infortuni sul lavoro, sono a carico del richiedente, restando la capitaneria di porto completamente sollevato ed indenne.

In ogni momento l’Autorità Marittima si riserva la possibilità di revocare o impedire lo svolgimento della manifestazione, per sopravvenuti motivi di interesse pubblico o tutela della sicurezza stradale e sicurezza della navigazione.

I contravventori all’ordinanza saranno sanzionati secondo il Codice Navale e il Codice della Strada.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 822 volte, 1 oggi)