SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Giorgio De Vecchis ha incontrato giovedì sera i cittadini dei quartieri Mare e Sentina.

Il candidato sindaco di Orgoglio Sambenedettese ha affrontato come prevedibile il tema dei Poru, affermando che la questione non appartiene al centrosinistra: “Non regge la diaspora teatrale messa in piedi in occasione delle primarie”.

De Vecchis ha espresso la necessità di approvare un nuovo Piano Regolatore, bocciando il tentativo di realizzare progetti incontrastati in Consiglio Comunale basati sulla grande distribuzione.

“In realtà l’unica alternativa politica che ha detto e dirà no alla grande distribuzione in area mare appartiene alla nostra coalizione civica ed i cittadini lo hanno ben capito”.

Gli argomenti trattati hanno riguardato anche la sanità ed in particolare l’incertezza del futuro del Madonna del Soccorso, a partire dalla emorragia di medici in particolare nel dipartimento di emergenza,dalla cardiologia e dal pronto soccorso: “I medici preferiscono trasferirsi in altri nosocomi più tranquilli e con più sicure prospettive”.

Apprensione anche per le famiglie dei dipendenti della clinica stella Maris oltre che all’eventuale perdita di offerta sanitaria.

Durante la riunione, i cittadini hanno chiesto maggiore decoro urbano e attenzione alla valorizzazione della Riserva Sentina: “Occorre riconsegnare una speranza di crescita a questa meravigliosa città e ciò non può passare attraverso una pseudo nuova classe dirigente Pd solo attenta a prendere distanze dalla sua stessa coalizione”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 245 volte, 1 oggi)