SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Presieduto dal Prefetto Graziella Patrizi,  alla presenza dei vertici delle Forze dell’Ordine e del Sindaco Giovanni Gaspari del Comune di San Benedetto del Tronto, si è riunito nella mattina del 3 marzo il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica per esaminare alcuni recenti episodi che hanno interessato la città di San Benedetto del Tronto.

In particolare il pestaggio ai danni di un ragazzo di Monteprandone, “colpevole” di aver difeso la sua autovettura da atti vandalici compiuti da cinque giovani (tre arrestati e due denunciati). Nella circostanza, il 28 febbraio, furono picchiati anche il presidente del quartiere Marina Centro Pierfrancesco Troli e un amico del proprietario del veicolo.

Il sindaco ha ricordato che, soprattutto durante il fine settimana, la città è mèta privilegiata di numerosi giovani che vi si recano alla ricerca di svago e divertimento. Ciò comporta lamentele da parte dei cittadini dovute sia all’ingente afflusso di persone che ad alcuni episodi di danneggiamento e vandalismo verificatisi soprattutto nell’area del centro storico.

La disamina di tali episodi, che per lo più attengono a situazioni di sicurezza urbana, ha evidenziato la necessità di intensificare ulteriormente il già virtuoso circuito informativo-collaborativo tra Polizia Municipale e Forze dell’Ordine per implementare i servizi di controllo nei punti più critici.

In particolare è stato concordato di approntare un dispositivo di prevenzione interforze per i fine settimana, sino al primo maggio, che vedrà il coinvolgimento di tutte le Forze di polizia, della Polizia municipale e della Polizia Provinciale.

Il sindaco, da parte sua, ha assicurato l’intensificazione dei controlli amministrativi e l’emanazione di apposite ordinanze.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 727 volte, 1 oggi)