SANT’EGIDIO ALLA VIBRATA – I carabinieri di Sant’egidio alla Vibrata, a conclusione di indagini delegate dalla procura della Repubblica di Varese, hanno segnalato in stato di libertà al tribunale per i minorenni de L’Aquila una 17 anni, studentessa, della zona, responsabile del reato di ricettazione.
La ragazza è stata trovata in possesso di un I-phone 5 risultato rubato il 15 aprile 2015 in provincia di Varese ad un 20enne che aveva denunciato il furto ai carabinieri del posto. Lo smartphone è stato posto sotto sequestrato.

I carabinieri della stazione di Tortoreto, invece, a conclusione delle indagini relative ad una denuncia sporta da un 32enne operaio del posto, hanno identificato e segnalato in stato di libertà alla Procura della Repubblica, R.N, 55enne della provincia di Bergamo, responsabile del reato di truffa aggravata.
L’uomo, al fine di trarre un ingiusto profitto, pubblicizzava la vendita di un’utilitaria sul noto sito di annunci “Subito.it” e con artifizi e raggiri, induceva il denunciante a versare una caparra di 1000 euro  per poi non farsi trovare nel luogo convenuto per la consegna della vettura.

Infine, i carabinieri di Rapallo (Ge) hanno identificato e denunciato per truffa un 45enne tortoretano, R. R, già noto alle forze di polizia, poiché gravato da precedenti specifici, per aver truffato un meccanico del posto. Il truffatore ha messo in vendita su internet uno smartphone “Samsung Galaxy S6” e dopo aver ricevuto, a metà febbraio scorso, la somma di 180 euro, quale anticipo, non ha consegnato il bene e si è reso di fatto irreperibile.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 424 volte, 1 oggi)