GROTTAMMARE – Almeno due controlli settimanali sul territorio e relazioni puntuali alla giunta: così l’amministrazione comunale contrasta  l’abbandono di rifiuti non conforme alle regole della differenziata o fuori dall’orario di conferimento.

La situazione, che unisce un po’ tutti i quartieri cittadini e che si accentua durante la stagione estiva, verrà affrontata dal Corpo di Polizia municipale, con la collaborazione della Picenambiente spa, concessionaria del servizio di raccolta dei rifiuti.

Non più controlli su segnalazione, dunque, ma attività di vigilanza regolare e tracciabile.

La decisione di istituire in forma stabile il servizio di sorveglianza ambientale è stata presa dalla giunta comunale la scorsa settimana, tramite un atto che fornisce al Comando dei vigili urbani  indirizzi specifici per l’organizzazione dell’attività. La programmazione settimanale del lavoro dei vigili, pertanto, dovrà contenere almeno 2 interventi di controllo e l’inoltro al governo locale del resoconto del servizio.

“La delibera di giunta – spiega il sindaco Enrico Piergallini – non fa altro che rendere una procedura fissa e costante ogni settimana quello che fino ad ora veniva comunque eseguito dal Corpo di polizia municipale senza una cadenza fissa. L’obiettivo è quello di far fronte ai casi di scorretto conferimento che si verificano in città e al contempo preparare ulteriormente i vari quartieri al potenziamento della raccolta differenziata attraverso il nuovo sistema dei cestelli intelligenti, in corso di sperimentazione nel quartiere Bellosguardo Sgariglia”.

Il mancato rispetto delle norme di comportamento da parte dell’utenza determina problemi igienico-sanitari e arreca pregiudizio al decoro cittadino. Il comune di Grottammare ha attivato il sistema di raccolta differenziata dei rifiuti con modalità differenti nelle diverse parti del territorio, ma è imminente l’estensione della raccolta con conferimento informatizzato (al momento localizzato solo in un quartiere a sud della città e in via sperimentale) a tutto il territorio comunale.

I sistemi di raccolta in vigore sono i seguenti:

nella zona NORD i sacchi gialli e azzurri vengono ritirati una volta a settimana (mercoledì), i sacchi neri vengono ritirati due volte a settimana (lunedì e venerdì) mentre la frazione organica e pannolini e pannoloni possono essere conferiti quotidianamente, grazie alla presenza di cassonetti stradali;

nella zona SUD i sacchi gialli e azzurri vengono ritirati una volta a settimana (giovedì), i sacchi neri vengono ritirati due volte a settimana (martedì e sabato), mentre la frazione organica e pannolini e pannoloni possono essere conferiti quotidianamente, grazie alla presenza di cassonetti stradali;

nella zona Paese Alto, il ritiro dei rifiuti avviene negli eco-punti, ovvero in punti dotati di ceste metalliche all’interno delle quali vengono depositati i sacchi, rispettando il calendario di conferimento che prevede un ritiro a settimana per i sacchi gialli e azzurri (mercoledì) e tre ritiri a settimana per i sacchi neri (lunedì, giovedì e sabato);

nell’area periferica (denominata Area Vasta), che comprende le zone di contrada Montesecco, contrada Colle Valle, via San Francesco, via Valtesino e Strada Provinciale Cuprense, da ottobre 2013 è attivo  il sistema di raccolta differenziata spinta, mediante l’utilizzo di cassonetti: verde (per la frazione indifferenziata), giallo (per carta, cartone e tetra-pak)  e azzurro (per vetro, plastica e lattine);

nella zona Bellosguardo Sgariglia a partire da maggio 2015 è attivo il servizio di raccolta porta a porta con sistema di tracciabilità integrato dei rifiuti, che prevede il conferimento dei rifiuti all’interno di mastelli dotati di sistema di riconoscimento degli utenti (grigio per il secco non differenziato, azzurro per plastica e lattine, giallo per carta cartone e tetrapak, verde per il vetro).

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.150 volte, 1 oggi)