di Valeria Perotti

SAN BENEDETTO DE. TRONTO – Un “referendum” informale per conoscere il pensiero dei cittadini sul futuro dello stadio Ballarin. Questa è l’iniziativa sostenuta dal Comitato Fondazione Ballarin, che a seguito della presentazione di 8 progetti nell’assemblea pubblica del 14 febbraio, ha deciso di sottoporre ad una sorta di votazione gli stessi, attraverso la stampa di 5 mila cartoline che saranno distribuite in diversi bar e locali pubblici di San Benedetto e della Riviera delle Palme.

Questi gli 8 progetti:

1) “L’età del Verde” Fondazione Ballarin di Chiara Camaioni e Dario Pellegrini: mantenimento e riqualificazione della curva Sud, della Tribuna Ovest e del campo; giardino verticale della memoria, museo, parco urbano, passeggiata.

2) “Un’onda per il Ballarin” di Mirco Assenti e Andrea Marinangeli: museo interattivo, piazza, stand per mercati e fiere.

3) “Parco Scientifico Interattivo. Acquarium del Piceno” di Francesco Milanaccio: giardini pensili e sotto padiglioni, mantenimento curva Sud, museo della memoria e acquario.

4) “Spirito Libero” di Carlo Gentili: struttura esterna in ceramica maiolica e ricostruzione delle tribune

5) “Il Ballarin tra cultura e natura” di Matteo Carosi e Lucia Barchetta: parco, biblioteca, centro per la musica e teatro, un centro per le iniziative all’aperto, mantenimento curva Nord museo.

6) “Una casa per la Samb” di Primo Angellotti: mantenimento della curva sud, campo da calcio, doppia carreggiata su uno dei due lati dello stadio, spazio multifunzionale.

7) “Inside the groove. Nuovo waterfront” di Enrico Narcisi e Elena di Sciascio: viale pedonale, piazza, teatro aperto, auditorium, spazi commerciali e coperture a giardino.

8) “Educatorium nello stadio Ballarin” di Andrea Carnevalini: mantenimento della curva sud, arena per la musica e per l’arte.

Tutti coloro che partecipano alla vita di San Bendetto del Tronto, non solo i cittadini sambenedettesi, potranno votare. La soglia minima di età è 16 anni, i votanti dovranno presentare la propria carta d’identità al momento della votazione e applicare una sola preferenza con una croce sopra il numero del progetto preferito.

La votazione sarà possibile fin da subito presso 15 attività interessate e durerà fino al 31 marzo 2016.

L’elenco delle attività pubbliche dove poter votare sono per San Benedetto del Tronto:

• Bar Astoria Via D’Annunzio

• Bar Blues Brothers Via Ferri

• Pub Old Spirit Via Pizzi

• Pub Paninoteca Il Torrione Piazza Sacconi

• Bar Pinocchio Via Conquiste

• Pub San Michele Via Monte San Michele

• Bar Blue And Grey Via Toscana

• Bar Four Roses Viale De Gasperi

• Bar King Via Voltattorni

• Caffè Pasticceria L’Angolo del Dolce Via Bianchi

• Pizzeria Rebel Viale Rinascimento

• Bar Grappolo D’Oro Via Mare

• Bar Rivazzurra Via Mare

• Caffè Paolini Via Val Cuvia

• Bar Savoir Faire Via Val Venosta

Ma sarà possibile votare anche a Monteprandone presso:

• Caffè del Borgo Via Leopardi

• Hendrix Bar Via dei Tigli (Centobuchi)

• Bar Daiquiri Via B. Croce (Centobuchi)

A Grottammare:

• Cin Cin Bar Via Crucioli

Ad Acquaviva:

• Tabaccheria La Vespa D’Oro Via Roma

A risultato acquisito il Comitato Fondazione Ballarin si propone di interpellare i candidati sindaci per sottoporre il risultato sia per ottenere la loro opinione sull’argomento Ballarin e si augurano che quest’esperienza sia applicabile a tante altre tematiche riguardanti la città: “Punto fermo è che il Ballarin resti quale memoria storica del campo da calcio che ha ospitato la gloriosa Samb Calcio, altrimenti si avrebbe una macchia nera nel cuore della città per molti cittadini”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.877 volte, 1 oggi)