CIVITANOVA MARCHE – E’ costante, l’attività di prevenzione e repressione al traffico e spaccio di sostanze stupefacenti sul territorio.

Nel corso di uno specifico servizio antidroga, attuato nella notte tra il 23 e 24 febbraio all’uscita del casello autostradale di Civitanova Marche, i finanzieri del Comando di Macerata hanno sottoposto a controllo un’autovettura condotta da una persona originaria del Casertano ma residente a Macerata.

Con l’aiuto del cane antidroga Uro si è proceduto all’ispezione del veicolo. Immediata è stata la reazione del cane che ha subito fiutato lo stupefacente: 1,2 chilogrammi di marijuana abilmente occultati in due pacchi.

Le conseguenti perquisizioni domiciliari, operate in flagranza di reato, hanno poi permesso di rinvenire e sequestrare 57,5 grammi di hashish (una parte dei quali erano occultati nel sottotetto di una delle abitazioni perquisite). Oltre agli stupefacenti sono stati sequestrati l’autovettura, un bilancino di precisione ed un telefono cellulare.

L’uomo, 42enne, è stato tratto in arresto e condotto nella Casa Circondariale di Camerino, a disposizione del Pubblico Ministero. I suoi complici (un dominicano e un’italiana) sono stati denunciati a piede libero alla Procura della Repubblica di Macerata.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 942 volte, 1 oggi)