SAN BENEDETTO DEL TRONTO – I Giovani di Forza Italia mollano Pasqualino Piunti. “Vista l’attuale situazione, è poco opportuno che Forza Italia lo candidi”, tuona il segretario regionale di categoria Alessio Pagliacci. “Se andiamo soli, senza trovare una sintesi con Fratelli d’Italia e Lega, a questo punto è meglio che candidiamo un giovane, come accadde con successo a Perugia”.

La tesi di Pagliacci è in perfetta sintonia con quella della delegazione giovanile sambenedettese. “La gente vuole novità e cambiamento, se dobbiamo fare una battaglia indipendente approfittiamone per effettuare un cambio della classe dirigente, che a San Benedetto ha sbagliato tutto”.

A quanto pare, il malessere per la situazione marchigiana avrebbe raggiunto anche Silvio Berlusconi. “Sono d’accordo con le analisi di Luigi De Scrilli – prosegue il segretario – questo scenario è conseguente all’immobilismo del coordinamento provinciale del partito”.

Una corsa in solitaria di Forza Italia potrebbe convincere molti consiglieri comunali a non ricandidarsi. Nei mesi scorsi Pierluigi Tassotti avvisò di non essere disposto a proseguire l’avventura in un centrodestra dilaniato. Stesso discorso per Bruno Gabrielli: si votasse oggi, il suo nome nelle liste elettorali non apparirebbe.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 867 volte, 1 oggi)