FERMO – Blitz della Polizia. Le forze dell’ordine di Fermo stanno ponendo nel controllo delle arterie stradali del comprensorio, in un’ottica di prevenzione e contrasto ai reati predatori, continua ad essere premiata anche in termini di repressione dei fenomeni criminali come testimoniato dagli ulteriori due arresti (dopo i tre della settimana scorsa) operati dagli uomini delle Volanti e del settore Anticrimine del Commissariato nel pomeriggio del 16 febbraio a Porto Sant’Elpidio.

Infatti gli agenti hanno notato una persona con precedenti per reati contro il patrimonio dirigersi verso una nota struttura recettizia di Porto Sant’Elpidio e unitamente a personale dell’Anticrimine hanno effettuato un controllo all’interno della stessa.

Si verificava, quindi, che alloggiato in una stanza del residence c’era uno straniero colpito da provvedimento di espulsione del Questore: pertanto i poliziotti entravano per identificare gli occupanti.

All’interno è stato in effetti trovato C.S., cittadino tunisino del 1983, che evidentemente era in attesa di tutt’altra visita visto che apriva tranquillamente ai poliziotti. Insieme a lui venivano trovati nella stanza A.S. (nato in Tunisia nel 1988) irregolare sul territorio nazionale, e B.A. (fermana del 1979) compagna di C.S.

Gli agenti si accorgevano che sul pavimento era caduta una pallina in cellophane termosaldata del tipo utilizzato per il confezionamento di dosi di stupefacente: hanno chiesto spiegazioni a C.S. che ammetteva essere una dose di eroina da lui detenuta per uso personale e consegnava spontaneamente altre due confezioni.

I suoi precedenti di polizia specifici, però, e il nervosismo dimostrato anche dall’altro straniero inducevano i poliziotti ad effettuare una accurata perquisizione che consentiva di trovare 130 grammi di eroina divisa in dosi pronte allo spaccio e un bilancino elettronico di precisione colore argento e nero e la somma di circa 1100 euro.

A questo punto i due stranieri sono stati tratti in arresto per  detenzione a fini di spaccio e la donna denunciata a piede libero per concorso nel reato.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 792 volte, 1 oggi)