TERAMO – Interrotta la catena di quattro vittorie consecutive: l’Hanball Club Monteprandone perde sul campo della capolista Lions Teramo. Orfana di Poletti e Leonardo Grilli e con Bolla febbricitante, l’Handball è comunque riuscita a lottare fino alla fine, nonostante un primo tempo gettato alle ortiche.

Teramo, trascinata dagli ex Di Sabatino e Di Gialluca, scava il solco che poi risulterà decisivo: al riposo il punteggio recita 15-7. Nel secondo tempo le cose migliorano leggermente. Bloccati i due pericoli maggiori (Di Sabatino ingabbiato da un attenta marcatura a uomo di Khouaja e Di Gialluca che inizia a subire qualche gol di troppo), i celesti riescono a mantenere il ritmo dei padroni di casa e a chiudere la gara con la magra consolazione di avere pareggiato il parziale della ripresa (15-15). Ma non basta, e Teramo chiude meritatamente la gara sul 30-22.

Monteprandone, nonostante lo stop, ha palesato miglioramento anche stavolta e adesso si rimette sotto in vista del prossimo impegno, in casa, contro L’Aquila. Ma l’obiettivo del terzo posto nel Campionato di Serie B adesso è distante sei punti.

Lions Teramo-HC Monteprandone 30-22

MONTEPRANDONE: De Cugni 2, D’Angelo 2, And. Mucci, Coccia 4, Bisirri 1, Alf. Mucci1, Grilli, Bolla 5, Calabrese, Khouaja 6, Sestili, Cani 1. All.: Vultaggio.

NOTA: parziale primo tempo, 15-7

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 122 volte, 1 oggi)