MATELICA – La partita più importante dell’anno dovrebbe essere anticipata a sabato 20 febbraio: Matelica-Samb, incontro tra la seconda e la prima in classifica nel campionato di Serie D, potrebbe subire una variazione rispetto alla data domenicale prevista da calendario.

Ce lo conferma il segretario del Matelica Calcio Renzo Falzetti: “E’ una richiesta della Questura di Macerata, perché domenica è prevista la partita Maceratese-Ancona e dunque, oltre alla difficoltà di reperire uomini per gestire l’ordine pubblico in due partite diverse, vi è anche il rischio di un incrocio tra tifosi della Samb e dell’Ancona, tra cui non corre purtroppo buon sangue” spiega.

Tuttavia, anche se questa mattina i Carabinieri di Matelica avevano spiegato che la decisione era stata informalmente presa, al momento del nostro colloquio (ore 17) non è giunta nella sede del Matelica alcuna ordinanza ufficiale che dispone questa eventualità: “Davano la cosa praticamente come sicura, noi abbiamo chiesto nuovamente stamattina di poter giocare di domenica, per ragioni di pubblico, ma ci hanno risposto che si giocherà sabato. Era all’ora di pranzo”.

“Spero che la comunicazione ufficiale arrivi quanto prima – conclude il segretario – perché devo iniziare a dare i biglietti. Certo, nel frattempo potrebbero averci ripensato, tutto è possibile finché non c’è una disposizione ufficiale della Questura. Qui abbiamo 500 posti disponibili per i tifosi ospiti, la tribunetta è piccola poi possono assistere altri spettatori in piedi, contro l’Ancona siamo arrivati a questa cifra. A meno che non ci siano delle limitazioni all’afflusso”.

Non resta che attendere.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.446 volte, 1 oggi)