GIULIANOVA – Sventato un colpo criminale da un poliziotto dal libero servizio. Stava facendo esercizio fisico con corsa sul lungomare di Giulianova quando ha notato un uomo nei pressi dello stabilimento balneare “Portofino” accovacciato che si guardava intorno.

Tale atteggiamento sospetto non è passato inosservato al  poliziotto che,  prontamente raggiuntolo, ha avuto modo di verificare che l’uomo aveva nascosti, tra le mani che teneva chiuse, due giraviti e che stava armeggiando su uno scooter lì parcheggiato.

L’uomo, non sapendo dare valida spiegazione su quanto stesse facendo, ha indotto il poliziotto ad effettuare ulteriori accertamenti, chiamando i colleghi della Polizia Stradale.

Con la collaborazione degli agenti è stata effettuata la perquisizione personale: M.G., 45enne di origini pugliesi, all’interno del marsupio nascondeva anche una pinza in ferro ed un coltello a serramanico. Gli agenti hanno accertato anche che lo scooter era stato rubato poco prima.

L’intento dell’uomo era, dunque, quello di smontarne alcune parti del motoveicolo per il successivo riutilizzo.

Condotto in ufficio è stato arrestato per furto e denunciato per possesso ingiustificato del sopra indicato coltello.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 795 volte, 1 oggi)