TERAMO – Sette attività ispezionate, due sospese, due quintali e mezzo di alimenti sequestrati e distrutti e sanzioni per 15 mila euro: è il bilancio di una serie di controlli che i Carabinieri del Nas di Pescara hanno condotto in ristoranti “Sushi wok” della costa abruzzese che preparano pesce crudo dal Teramano all’area metropolitana pescarese fino al Chietino.

A quanto riportato dall’Ansa, sotto sequestro per la distruzione immediata sono finiti riso, pesce crudo e altre preparazioni gastronomiche tipiche della cucina giapponese.

In due casi è scattata la sospensione dell’attività di preparazione e somministrazione di pesce da consumarsi crudo, da parte delle Asl di Teramo e Chieti. Pesanti le sanzioni amministrative per tre esercizi a seguito di carenze igienico sanitarie, inadeguatezza in tema di autocontrollo, rintracciabilità ed etichettatura degli alimenti.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.746 volte, 5 oggi)