TERAMO – Operazione antidroga della Questura di Teramo. Nella mattinata dell’8 febbraio sono stati denunciati tre 20enni dagli agenti della Polizia di Teramo. Il blitz è scattato ai giardini della Villa Comunale.

Alle 12.30 i poliziotti hanno bloccato gli ingressi della vasta area verde mentre all’interno vi erano vari studenti maggiorenni e minorenni: tra questi tre ragazzi hanno cercato di allontanarsi nascondendosi tra la fitta vegetazione ma non sono riusciti a sfuggire.

Bloccati ed identificati, sono stati perquisiti sul posto:  C. F. (25enne) è stato trovato in possesso di una busta trasparente (nascosta nella zainetto) con all’interno 18 grammi di marijuana e alcune bustine in cellophane per la suddivisione in dosi. D. F. M. (19enne) nascondeva in una tasca dei pantaloni una confezione di cellophane con quasi un grammo di marijuana ed altri involucri al momento vuoti e un barattolo “tritatabacco” con all’interno ancora residui dello stupefacente.

Gli agenti hanno effettuato la perquisizione domiciliare a casa dei tre che ha fatto rinvenire nell’abitazione di D. F. M. una vera e propria serra artigianale con all’interno alcune piante di marijuana, fertilizzanti, timer, lampada alogena, una bilancia e in altri locali marijuana nascosta in due barattoli in vetro per un peso complessivo di 34 grammi.

Nell’abitazione di D. G. G. (classe 1991) i poliziotti hanno trovato in un cassetto della camera da letto un marsupio contenente carte di credito, chiavi e carta di identità, risultato oggetto di furto nel 2012. Per quest’ultimo è scattata la denuncia per ricettazione.

D.F.M. e C.F. sono stati denunciati per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacente.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.527 volte, 1 oggi)