SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Durante la partita tra Monticelli-Sambenedettese (disputata al Del Duca di Ascoli Piceno) uno spettatore di casa aveva proferito delle parole molto gravi. “Bruciamoli come al Ballarin”. La frase (udibile nella sintesi del match pubblicato sul  sito della Sambenedettese) ha provocato molte polemiche nell’ambiente rossoblu e non solo.

Il Monticelli Calcio ha diramato un comunicato dove si scusa per il folle gesto dello spettatore.

“L’ Asd Monticelli si dissocia e si scusa in maniera forte e decisa dalle frasi vergognose pronunciate da un singolo spettatore e riprese da diverse testate giornalistiche. La societá si è dimostrata sempre contro ogni forma di violenza e impegnata in prima fila per la crescita sportiva e umana dei suoi ragazzi.

Quando si parla di tragedie come quella dell’incendio al Ballarin o come la morte di Reno Filippini bisognerebbe dimostrare un rispetto che va oltre ogni forma di campanilismo o divisione.

Non accettiamo però che la frase pronunciata da una singola persona permetta di lanciare fango su tutta la tifoseria del Monticelli, generalizzando un comportamento che non le appartiene e per cui molti hanno provato vergogna.

La speranza è che si possa tornare a parlare solo e sempre di calcio giocato”.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 3.318 volte, 1 oggi)