SAN BENEDETTO DEL TRONTO – In tema di misure di prevenzione il Questore di Ascoli Piceno Mario della Cioppa, anche su proposta dell’ Arma dei Carabinieri, ha emanato dall’inizio dell’anno 20 provvedimenti di divieto di ritorno. In particolare i soggetti destinatari sono cittadini di origine romena responsabili di furti e accattonaggio con particolare riguardo nella città di San Benedetto del Tronto.

Come noto i provvedimenti in esame sono adottabili dal Questore nei confronti delle persone che, sulla base di elementi di fatto, risulti siano abitualmente dediti a traffici illeciti o delittuosi e da questi traggono, anche in parte, il provento di vita (ovvero siano dediti a reati che offendono o mettono in pericolo l’integrità fisica o morale dei minori, la sanità, la sicurezza o la tranquillità pubblica).

La violazione dei divieti imposti può comportare l’arresto o la denuncia in stato di libertà ovvero l’applicazione di una misura più grave.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1 volte, 1 oggi)