SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Mattinata intensa quella del 4 febbraio. Alle prime luci dell’alba la Capitaneria di Porto sambenedettese è stata allertata da un motopesca della marineria che nel corso di una regolare attività aveva avuto un problema ad un’elica a causa di una cima che si era incattivata nella stessa.

Considerato il peggioramento delle condizioni meteo-marine la Guardia Costiera ha monitorato attraverso i sistemi di controllo del traffico navale le operazioni di rimorchio della unità navale che sono state effettuate da un altro motopesca locale.

All’atto del rientro in porto del “convoglio”, è stata disposta l’uscita della motovedetta SAR CP 843 che ha provveduto a prestare assistenza.

Alle 9 si sono concluse le operazioni di ormeggio del motopesca in avaria e l’attività di assistenza è cessata.

Copyright © 2016 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1 volte, 1 oggi)